Carne di cavallo, un caso a Bologna. Test negativi su Nestlè

1' di lettura

Le tracce sono state trovate in alcune lasagne vendute da una ditta emiliana. Disposto invece il dissequestro dei prodotti della multinazionale: dalle analisi dell'Istituto zooprofilattico di Torino non è emerso dna di carne equina

Carne di cavallo è stata trovata in un campione di Lasagne alla Bolognese confezionate dalla ditta Primia di di San Giovanni in Persiceto (Bologna). E' il primo test in Italia positivo ai controlli. Oltre al ritiro del prodotto è stato disposto il sequestro di 6 tonnellate di macinato e di 2.400 confezioni del prodotto.

Non c'è traccia di Dna di cavallo invece nella carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlè sequestrata il 21 febbraio dai Nas. I test dell'Istituto zooprofilattico di Torino su tutti i campioni prelevati allo stabilimento Safim di None (Torino) sono negativi. Ora, rende noto il ministero della Salute, ci sarà il dissequestro dei prodotti.

Leggi tutto