Nubifragio a Catania: strade come torrenti, gente sui tetti

1' di lettura

Nel quartiere di San Nullo alcune persone si sono arrampicate per evitare di essere trascinate dall’acqua. Rientrato l'allarme per un disperso. Un uomo in ospedale con fratture multiple. Disagi all’aeroporto. Polemiche sulla mancata allerta

Un violento nubifragio si è abbattuto sulla città di Catania nel pomeriggio di giovedì 21 febbraio (FOTO). A causa delle piogge alcune strade si sono trasformate in veri e propri torrenti. Difficoltà, in particolare nel quartiere di San Nullo, dove alcune persone si sono arrampicate sui tetti per evitare di essere trascinati dalla pioggia.
E intanto divampa anche una polemica. Il Comune di Catania, infatti, ha sottolineato che alla Protezione civile locale non era giunto, dagli organi competenti della Protezione civile nazionale e regionale, alcun bollettino di allerta meteo.

Allarme per disperso dopo oggetti ritrovati in piazza - Uno stivale da donna e un portafoglio vuoto su un cancellata vicino piazza Duomo a Catania, allagata per il nubifragio, avevano fatto scattare l'allarme scomparsa di una persona, poi rientrato.

Disagi all'aeroporto, 4 voli dirottati a Palermo
- L'aeroporto di Catania è stato temporaneamente chiuso. Quattro voli che dovevano atterrare nello scalo di Fontanarossa sono stati dirottati al Falcone-Borsellino di Palermo. Sono l'Az 01753 da Roma Fiumicino delle 16.55, l'AZ 01723 da Milano Linate delle 17, Il Blu Panorama proveniente da Roma Fiumicino delle 17.15 e il volo Meridiana da Milano Linate. Ritardi si segnalano anche nelle partenze. Lo scalo, però, sta tornando alla piena operatività.

Venerdì scuole chiuse in città - Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli ha firmato un'ordinanza dopo l'emergenza maltempo con cui viene disposta per la sola giornata di venerdì 22 febbraio la sospensione delle lezioni nelle scuole cittadine di ogni ordine e grado. L'obiettivo è consentire in via cautelativa ai tecnici comunali e ai responsabili delle strutture scolastiche di effettuare le opportune verifiche su eventuali danni causati dal violento nubifragio abbattutosi nel pomeriggio nei centri pedemontani e nel capoluogo. 

Allerta Protezione civile al Sud Italia - Intanto nella giornata di giovedì 21 febbraio la Protezione civile che ha diramato un allerta meteo sul Sud Italia (GUARDA LE PREVISIONI). L'avviso prevede, dalle prime ore della giornata di venerdì, precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale dapprima su Sardegna, in estensione a Lazio, Umbria, Campania, Basilicata e Calabria settentrionale. Ci potranno essere rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Nevicate sull'Umbria al di sopra dei 300-500 metri con apporti al suolo da deboli a localmente moderati.

Leggi tutto