Neve su gran parte dell'Italia, scuole chiuse e tir fermi

1' di lettura

Dalle prime ore del mattino nevica su gran parte del Nord e in alcune zone del Centro. Stop del Viminale ai mezzi pesanti in 11 regioni, voli ridotti a Linate. A Genova e Savona cancelli chiusi in tutti gli istituti. FOTO - VIDEO

Scuole chiuse, auto ferme, stop ai tir, voli ridotti. L'Italia sta affrontando così il “lunedì bianco”, secondo le previsoni, la più intensa nevicata dell'inverno. Già negli ultimi giorni stazionava sulla penisola una massa di aria fredda proveniente dal polo che ha portato forti nevicate al Sud e temperature in picchiata. A questo si è aggiunta una perturbazione nord-atlantica pervenuta nella notte tra domenica e lunedì e che interessa tutto il Nord e che si sposterà poi al Centro (FOTO). Su queste aree, secondo la Protezione civile che ha diramato un avviso di allerta meteo, ci saranno "estese e persistenti nevicate, fino a quote di pianura".
La neve è iniziata a cadere fin dalle prime ore della mattina su Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia, in rapida estensione su Toscana ed Emilia-Romagna e successivamente sul Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino. Qualche fiocco anche su Roma Nord. In giornata sono previste nevicate su Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise. Come se non bastasse, l'Italia sarà anche spazzata da venti di burrasca e mareggiate.
Il Viminale ha invitato le prefetture di 11 regioni (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Toscana, Emilia Romagna, Marche ed Umbria) a vietare la circolazione ai tir dalle 22 del 10 febbraio. Ridotti  alcuni voli all’aeroporto milanese di Milano e alcuni treni regionali in Liguria e Toscana. Scuole chiuse a Genova e Savona. Scuole chiuse anche in Toscana (a Pistoia ed in un quartiere di Livorno), in Calabria (a Cosenza), in Campania (nel salernitano).
E per il maltempo il Ministero dell'istruzione ha rinviato le due prove scritte dell'11 e 12 febbraio del concorsone per gli aspiranti insegnanti. Confermate le prove dei giorni successivi.

Tutti gli aggiornamenti (qui per la versione mobile)


Leggi tutto