Allerta neve sull’Italia: rinviato il concorso per docenti

1' di lettura

Saltano, a causa del maltempo, le prove scritte del “concorsone” della scuola programmate per lunedì 11 e martedì 12 febbraio. Confermati, almeno per ora, i test previsti per mercoledì. La Protezione civile: prepararsi alle nevicate. LE PREVISIONI METEO

La neve, caduta già nella giornata di sabato in alcune regioni (FOTO), fa saltare le prove per il "concorsone" della scuola. A causa del maltempo previsto dalla Protezione Civile per i prossimi giorni in tutta Italia (GUARDA LE PREVISIONI), le prove scritte del concorso per docenti, programmate per lunedì 11 e martedì 12 febbraio, sono infatti rinviate.
Sono invece confermate le prove previste per mercoledì 13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso. È quanto ha reso noto il Ministero dell’Istruzione con un comunicato diffuso nel pomeriggio di sabato 9 febbraio.

Inviata una email per informare i candidati - "A causa delle avverse condizioni meteorologiche previste dalla Protezione Civile per i prossimi giorni in tutta Italia - si legge in una nota del Ministero dell'istruzione - le prove scritte del concorso per docenti, programmate per lunedì 11 e martedì 12 febbraio, sono rinviate. Le nuove date per lo svolgimento delle prove saranno comunicate sul sito del Ministero. Sono invece confermate le prove previste per mercoledì13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso che sarà eventualmente pubblicato sul sito del Miur".
In queste ore il Ministero sta inviando una e-mail di avviso a tutti i candidati che avrebbero dovuto sostenere la prova scritta lunedì11 e martedì 12.

L’allerta della Protezione civile: “Prepararsi” - Da lunedì intense nevicate al Nord Italia. Il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha contattato i vertici nazionali delle strutture viarie e ferroviarie, nonché  delle Regioni centro-settentrionali che saranno interessate dagli eventi, al fine di sensibilizzare preventivamente l'intero sistema sulle misure che dovranno essere attuate per limitare le criticità.
In queste ore, fa sapere la Protezione civile, l'Italia è interessata dall'arrivo di aria fredda dal Nord Europa che determina un generale calo delle temperature, specie sulle regioni settentrionali e centrali adriatiche. Da domenica sera una nuova perturbazione, proveniente dalla Francia, determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche. In particolare, lunedì ci saranno nevicate diffuse e persistenti su tutte le regioni settentrionali e sull'alta Toscana, anche a quote di pianura, con accumuli al suolo significativi.

Leggi tutto