Sciopero trasporti rinviato dall'8 febbraio al 22 marzo

1' di lettura

In una nota unitaria i sindacati annunciano che la mobilitazione è stata spostata in vista della conferenza Governo, Regioni, Province e Comuni del 7 febbraio. Per lo stop previsto a marzo saranno garantiti dei servizi minimi

I sindacati hanno revocato lo sciopero unitario del trasporto pubblico locale proclamato per l'8 febbraio. Una nuova protesta di 24 ore, ma senza manifestazione nazionale e con la garanzia dei servizi minimi indispensabili nelle fasce orarie protette è stata fissata per il 22 marzo.

In una nota Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Faisa Cisal sottolineano che la decisione è stata presa "vista l'importanza dei contenuti della riunione della Conferenza Unificata Governo, Regioni, Province e Comuni, programmata il 7 febbraio che dovrebbe definire il Dpcm di ripartizione delle risorse finanziarie destinate al settore". "Inoltre, alla base della revoca - spiegano i sindacati - c'è la considerazione della prosecuzione in sede governativa del negoziato contrattuale probabilmente sempre il 7 febbraio per un aggiornamento sull'esito della Conferenza Unificata".

Leggi tutto