Lombardia: indagati 20 consiglieri dell'opposizione

1' di lettura

Tra coloro che nei prossimi giorni riceveranno gli inviti a comparire vi sarebbero alcuni esponenti di Pd e Idv. Nell'ambito dell'inchiesta sui costi della politica, risultano già accusati di peculato 62 consiglieri di maggioranza

Circa venti consiglieri dell'opposizione in Regione Lombardia sono finiti nel registro degli indagati per peculato nell'ambito dell'inchiesta della procura di Milano sui costi della politica.
Lo hanno riferito fonti giudiziarie precisando che tra gli indagati, accusati di peculato, vi sono alcuni esponenti del Pd e dell'Idv e che nei prossimi giorni riceveranno gli inviti a comparire.

Nei mesi scorsi i pm milanesi hanno indagato 62 consiglieri regionali lombardi del Pdl e della Lega nell'ambito di un'inchiesta sui costi della politica per un utilizzo illecito dei rimborsi regionali da parte dei gruppi consiliari.
Una ventina di giorni fa le Fiamme gialle si erano recate al Consiglio regionale per acquisire documenti relativi alle spese sostenute dai gruppi di minoranza.

Da quanto si è saputo il numero degli inviti a comparire non coinciderebbe con il numero dei consiglieri di minoranza iscritti nel registro degli indagati. Inoltre parrebbe che le spese finite 'sotto la lente' degli inquirenti riguarderebbero cifre di gran lunga inferiori rispetto a quelle contestate nella prima tranche dell'inchiesta agli esponenti della maggioranza.

Leggi tutto