Terremoto, forte scossa in Toscana. Trema anche l’Emilia

1' di lettura

Il sisma si è verificato intorno alle 15:48 in Garfagnana ed è stato avvertito in molte aree del Centro-Nord. Secondo le rilevazioni dell’Ingv la magnitudo è stata del 4,8. Per il momento non risultano danni. LA CRONACA DELLA GIORNATA

Una scossa di terremoto di magnitudo 4,8 è stata registrata alle 15:48 in Garfagnana, in provincia di Lucca, al confine con l'Emilia, ed è stata nettamente avvertita dalla popolazione a Bologna e Firenze. Segnalazioni sono arrivate anche da molte località dell'Emilia ( già colpita dal terremoto ) e dalla provincia di Milano. Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l'epicentro è stato registrato a 4 km da Castiglione Garfagnana, tra Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fossandora. Alla prima più violenta scossa ne sono poi seguite altre: in tutto una decina nel giro di un'ora.

La cronaca della giornata:

19.15 Il sindaco di Castiglione Garfagna: "Tornata la normalità" - Il sindaco di Castiglione Garfagnana Francesco Giuntini a SkyTG24 assicura come, nel Paese più vicino all'epicentro sia tornata la normalità,: "E stata avvertita questa forte scossa, le persone sono corse in strada, ma noi siamo anche abituati a queste scosse, sappiamo di dovervi convivere".

18.55 Domani scuole chiuse anche a Viareggio - A seguito della scossa di terremoto con epicentro in Garfagnana il commissario prefettizio del Comune di Viareggio ha disposto per il 26 gennaio la chiusura in via precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado. "Le squadre dei tecnici inviate nell'immediatezza per la verifica delle strutture - si legge in
un comunicato stampa del Comune di Viareggio - non hanno potuto accedere agli edifici che, stante l'ora, erano ormai chiusi. Pertanto, al fine di evitare qualsiasi pregiudizio per gli
studenti e consentire domani lo svolgimento dei necessari controlli, il commissario straordinario ha disposto la chiusura".

18.15 Scossa avvertita anche nel mantovano
- La forte scossa di terremoto che ha colpito la Garfagnana è stata avvertita anche in tutto il mantovano. In città per pochissimi secondi hanno tremato i piani alti dei palazzi, ma non si registrano danni alle persone o alle cose. Anche nei Comuni della bassa colpiti dal sisma del maggio scorso, la scossa è stata avvertita: non ha provocato danni ma ha creato apprensione nella popolazione.

18.00 Scuole chiuse domani in Valdinievole - Scuole di ogni ordine e grado chiuse domani 26 gennaio in dieci comuni della Valdinievole (Pistoia), area geografica confinante con la lucchesia. La decisione è stata presa dalla conferenza dei sindaci, d'intesa con la Provincia di Pistoia e la Prefettura, in seguito al sisma di oggi 25 gennaio. Lievi danni agli intonaci esterni si sono verificati in alcune scuole di Pescia.

17.45 Chiusa la linea ferroviaria Lucca-Aulla
- Chiusa in via cautelativa la linea ferroviaria Lucca-Aulla. Sono infatti in corso le verifiche strutturali a seguito del sisma. "Si pensa che l'interruzione durerà almeno due ore - spiega l'assessore provinciale alla Protezione civile Diego Santi - e serve per verificare che la linea ferroviaria sia integra".

17.35 Il sisma interrompe lezione di Fornero a Firenze - E' stata avvertita con nettezza  anche a Firenze, la scossa di terremoto che ha avuto epicentro in Garfagnana. In alcune vie della città non sono mancate le persone che sono scese in strada per  la paura, abbandonando uffici e abitazioni. Anche la lezione che il ministro del Lavoro Elsa Fornero stava tenendo all'Università fiorentina, è stata interrotta per un paio di minuti; poi, passato il momento di paura, il ministro ha ripreso la sua lezione.

17.20 10 scosse tra Toscana ed Emilia nel giro di un'ora - Sono 10 le scosse di terremoto registrate dall'Ingv in un'ora fra Toscana ed Emilia. La prima e la più forte, di magnitudo 4.8 - è stata segnalata alle 15.48 mentre l'ultima - di magnitudo 2,3 - è avvenuta alle 16.51. Il distretto sismico delle scosse è individuato nella Garfagnana, eccetto per la scossa delle 16.22, localizzata a Frignano, in Emilia.

17.10 Paura nello spezzino - Tanta paura, ma nessun danno nello spezzino per la scossa di terremoto avvertita distintamente anche nel resto della Liguria. Molte le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco.

17.05 L'Unione dei comuni della Garfagnana: "No danni rilevanti" - "Stiamo continuando il monitoraggio, ma al momento non si segnalano né feriti né danni rilevanti". Lo afferma il presidente dell'Unione dei comuni della Garfagnana, Mario Puppa. Per precauzione, subito dopo la scossa,  - riferisce Puppa - sono state evacuate le scuole anche a Pieve Fosciana e Camporgiano.

17.00 Scossa avvertita anche a Pisa - La scossa di terremoto è stata avvertita nettamente anche a Pisa e provincia. Decine le richieste di informazioni giunte ai centralini di vigili del fuoco e protezione civile. Grande lo spavento tra la popolazione, subito uscita in strada dopo la scossa. Al momento i vigili del fuoco e i coordinamenti di protezione civile dei vari comuni stanno verificando se vi siano stati danni.

16.50 Controlli negli edifici pubblici nel modenese
- In alcuni comuni dell'alto appennino Modenese è stata interrotta l'attività scolastica e sono in corso i controlli su tutte le strutture pubbliche dato che la scossa è stata particolarmente intensa. Funzionari delle Provincie di Modena e Reggio Emilia, e quelli della Regione, coadiuveranno i sindaci nelle valutazioni dei danni. Ancora non sono giunte segnalazioni di interventi di rilievo nemmeno dai vigili del fuoco. L'unico intervento del 118 a Pavullo (Modena) si è avuto per un malore che ha colto una persona che ha avvertito la scossa.

16.45 Sisma avvertito anche in Veneto - E' stata avvertita anche in 200 comuni del Veneto la scossa di terremoto di magnitudo 4,8 che ha interessato la Garfagnana, in Toscana.  Lo conferma la Protezione Civile regionale, sottolineando che il sisma è stato percepito in particolare in provincia di Rovigo. Non si segnalano danni.

16.40 Nessuna segnalazione di danni in Emilia - Mezz'ora dopo la scossa di terremoto che ha colpito la Garfagnana, in Emilia non sono segnalati danni a cose e persone ma le verifiche sono ancora in corso. A dirlo è il responsabile della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna Maurizio Mainetti. La scossa è stata avvertita con particolare intensità nell'alto Modenese, nei comuni di Fiumalbo, Frassinoro e Pievepelago.

16.35 Michelini (Ingv): "Non dovrebbero esserci grandi danni"
- "Una scossa del genere non dovrebbe provocare danni, ma ci sono delle condizioni che possono amplificare il movimento del suolo".  Così a SkyTG24 Alberto Michelini, funzionario della Sala sismica dell'Ingv. "L'epicentro - dice Michelini - è stato a 4 km da Castiglione Garfagnana". 


16.33 Altre scosse di assestamento - Potrebbe trattarsi di uno sciame sismico quello inaugurato con la scossa da 4,8 gradi in Garfagnana: secondo Alessandro Amato, dell'Ingv, "è ancora presto per dirlo, ma seguiranno altre scosse di assestamento". Cosa che in realtà si sta già verificando: negli ultimi minuti, spiega Amato, si sono registrate con epicentro nel Lucchese altre scosse attorno a magnitudo 2.

16:31 Nessuna richiesta di soccorso finora - Fino a questo momento nessuna richiesta di soccorso o segnalazione di danni è arrivata ai vigili del fuoco per il terremoto in Garfagnana. Tantissime le richieste di informazioni da diverse regioni. Ci sono squadre in ricognizione sul territorio. Due elicotteri si sono alzati in volo da Bologna e Genova per sorvolare l'area.

16:25 Epicentro in 4 comuni della garfagnana - Le località prossime all'epicentro, sottolinea il Dipartimento della Protezione Civile, sono Castiglione Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fossandora. Sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile "rispetto ad eventuali danni a persone e/o cose".

15.48 Scossa di terremoto in Toscana - Una forte scossa è stata avvertita in Toscana, in particolare nella zona della Garfagnana.

Leggi tutto