Maltempo, ancora neve e freddo sull’Italia

1' di lettura

Dopo le nevicate che hanno interessato circa 800 chilometri di autostrade, è in arrivo un nuovo impulso di aria gelida. Possibili fiocchi nella notte tra il 17 e il 18 gennaio anche su Roma. LE PREVISIONI DEL TEMPO

Ancora neve. Ancora maltempo. Dopo le nevicate che nella giornata del 16 gennaio si sono verificate su gran parte del centro-nord, colpendo circa 800 chilometri di autostrade interessando anche alcune zone alle porte della capitale (FOTO), è in arrivo un’altra perturbazione (LE PREVISIONI). Un nucleo di aria fredda ora sul nordest sta per colpire l'Emilia Romagna soprattutto le regioni centrali, dove nevicherà diffusamente dal pomeriggio del 17 gennaio fino alla notte, mentre sul resto del Centro-Sud e Sicilia imperverserà il maltempo. La neve cadrà copiosa a quota basse a 100-200m su Marche, Umbria, zone interne della Toscana e poi a 300m sull'Abruzzo, Molise e sul Lazio. Possibili nevicate anche su Roma.
La Protezione civile di Roma Capitale ha diramato lo stato di attenzione a tutte le strutture operative in relazione ad un possibile peggioramento del tempo.

"Ci sarà un nuovo impulso freddo che porterà i valori delle temperature ancora più giù di qualche grado - spiega Massimiliano Pasqui, ricercatore dell'Istituto di Biometeorologia del Cnr-Ibimet, - nevicherà sulle zone collinari del centro sud e continuerà a piovere sui litorali e sul Tirreno". La pioggia e le nevicate non abbandoneranno velocemente lo stivale, come precisa il ricercatore della Cnr: "Il maltempo si spingerà fino a sabato. Poi nella notte tra sabato e domenica si verificherà un cambio nelle temperature, che risaliranno la china di qualche grado ritornando nelle medie stagionali".

Dopo le nevicate attese per la notte, per la giornata di venerdì 18 gennaio, il servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare prevede al Nord schiarite ampie su tutte le regioni, con tendenza ad aumento della nuvolosità sul settore alpino occidentale, dove non mancheranno locali nevicate. Sulle regioni adriatiche del Centro e in Sardegna ci saranno residui fenomeni con associati rovesci, anche nevosi fino a quote collinari e localmente in pianura sulle Marche ma con tendenza a miglioramento nella seconda parte della giornata. Al Sud e in Sicilia ancora maltempo con precipitazioni sparse che insisteranno maggiormente sulle coste tirreniche ma con tendenza a graduale attenuazione dei fenomeni e della nuvolosità dalla serata a cominciare dalla Campania e dalla Sicilia Occidentale.

Leggi tutto