Incidente Cermis, arrestato l'uomo alla guida della slitta

I soccorritori al lavoro subito dopo l'incidente, avvenuto il 5 gennaio scorso
1' di lettura

E' un russo di 58 anni, accusato di omicidio plurimo colposo e lesioni personali colpose per la collisione in Trentino che ha provocato sei vittime. Intanto la procura dispone il recupero del mezzo precipitato in un dirupo

Arrestato l'uomo che era alla guida della motoslitta che in un incidente sul Cermis in Trentino ha provocato sei vittime nei giorni scorsi. Si tratta di Iaroslav Iagafarov Azat, di 58 anni.
E' accusato di omicidio plurimo colposo e lesioni personali colpose. L'arresto, su ordinanza di custodia cautelare, eseguito dalla Squadra mobile della polizia di Trento, con i carabinieri di Cavalese, è stato richiesto dalla Procura di Trento, in base agli accertamenti effettuati da polizia e carabinieri.

Recuperata la motoslitta - L'ordinanza è arrivata poco dopo il recupero della motoslitta che era precipitata in un dirupo provocando la morte di sei cittadini russi.
L'operazione è stata disposta dalla procura di Trento che conduce le indagini. L'elicottero dei vigili del fuoco con un cavo ha agganciato il mezzo e l'ha trasportato nel deposito di una stazione intermedia della funivia del Cermis.
Recuperato anche il carrellino, agganciato alla motoslitta, da cui erano stati sbalzati i turisti. Entrambi i mezzi sono stati posti sotto custodia giudiziaria. Sulla motoslitta verranno effettuate ulteriori perizie da parte dei tecnici per chiarire le cause dell'incidente. Dalle prime analisi condotte sul luogo della tragedia, è risultato che il sistema frenante era funzionante.

Leggi tutto