Laziogate, Franco Fiorito ottiene gli arresti domiciliari

1' di lettura

L'ex capogruppo Pdl in regione era finito in carcere il 2 ottobre scorso con l'accusa di peculato per aver sottratto circa un milione e 300 mila euro dei fondi destinati al partito. Il processo, con rito immediato, è in programma per il 19 marzo prossimo

L'ex capogruppo del Pdl alla regione Lazio, Franco Fiorito, ha ottenuto gli arresti domiciliari. Era stato arrestato il 2 ottobre scorso, e da allora era detenuto nel carcere romano di Regina Coeli, con l'accusa di peculato per aver sottratto circa un milione e 300 mila euro dei fondi destinati al partito.
A concedere i domiciliari è stato il gip Stefano Aprile che ha così accolto una richiesta della difesa. Il processo per l'ex consigliere Pdl, con rito immediato, è in programma per il 19 marzo prossimo.

Leggi tutto