"Spegni le luci, apri gli occhi" contro la pedofilia

1' di lettura

Sono 132 i comuni tra cui Roma, Firenze e Napoli che hanno aderito all'invito dell'associazione Peter Pan Onlus sostenuta dall'Anci: un minuto di buio, durante la vigilia di Natale, per ricordare i bambini vittime di abusi

E' solo un atto simbolico, ma a volte è necessario, soprattutto per temi così importanti. Si tratterà di spegnere per un minuto la luce durante la vigilia di Natale per ricordare che ogni anno, in Italia, 70 mila bambini sono vittime di abusi, violenze e molestie. “Spegni le luci, apri gli occhi” è l'iniziativa dell'associazione Onlus Peter Pan, sostenuta dall'Anci, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, che ha l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della pedofilia.

Alla manifestazione hanno aderito 132 comuni, tra cui Roma, Firenze e Napoli, la presidenza del Consiglio regionale della Calabria e il Sottosegretariato alle Comunicazioni. “Ringraziamo Alemanno, Renzi, De Magistris, i tanti sindaci di piccoli comuni, il presidente del Consiglio regionale della Calabria Talarico ed il sottosegretario Peluffo per questo grande atto di sensibilità. Così come ringraziamo il Presidente dell'Anci, Graziano Delrio, per averci sostenuto”, ha affermato in una nota Mario Campanella, giornalista e presidente della Onlus Peter Pan.

L'associazione chiede anche un gesto al dimissionario governo Monti, precisamente al ministro Terzi, e invita a sollecitare il Governo danese affinché oscuri un sito "vergognoso, che è insulto alla libertà, all'innocenza dell'infanzia e alla cooperazione tra stati nella lotta alla pedopornografia sul web”.
"E' il regalo di Natale - aggiunge Campanella - che attendiamo dal Governo e sarebbe bello se su questa cosa tutti i maggiori politici italiani, da Berlusconi a Bersani, da Vendola a Maroni, da Casini a Di Pietro, da Fini a Montezemolo si impegnassero concretamente.

Leggi tutto