Metro Roma, atti vandalici: blocchi e ritardi sulla linea B

1' di lettura

Disagi e interruzioni a catena, passeggeri a bordo di treni rimasti fermi in galleria. Atac: "Ignoti hanno azionato e poi divelto l'interruttore di emergenza delle fermate". Pm indaga per interruzione di pubblico servizio

Interruzioni a catena, pesanti ritardi e blocchi nella mattinata di venerdì 21 dicembre sulle linee metropolitane B e B1 a causa di atti vandalici commessi prima alla fermata Termini e poi a quella Eur Fermi (Qui il comunicato di Atac). In entrambe i casi "è stato indebitamente azionato il comando di sicurezza posto sulla banchina che sospende l'erogazione dell'energia elettrica su tutta la linea in caso di emergenza" spiega l'Atac (Agenzia del trasporto autoferrotranviario del Comune di Roma). "Ci scusiamo con i passeggeri" dice a SkyTG24 Carlo Parmeggiani, responsabile della comunicazione Atac. E aggiunge: "Alla luce di quanto successo oggi potremmo ricollocare anche alcuni fatti avvenuti nelle scorse settimane". Negli ultimi giorni, infatti, la linea metropolitana di Roma è stata soggetta a diversi problemi che hanno causato non pochi disagi ai cittadini. Intanto, la Procura indaga per interruzione di pubblico servizio

Disagi per i passeggeri - Intorno alle 9.45 la stazione metro Tiburtina è stata evacuata. A quanto si è appreso, alcune persone sono rimaste bloccate all'interno di vagoni fermi in galleria. Dopo un primo stop su tutta la linea, l'interruzione ha interessato il tratto tra castro Pretorio e Laurentina. Alle 13.30, infine, è stato riattivato il servizio della Metro B di Roma su tutta la linea. Sull'account Twitter InfoAtac tutti gli aggiornamenti sui lavori di ripristino del servizio.
Le cause che hanno portato allo stop della circolazioni sono un cavo tranciato da uno dei treni in corsa, un calo di energia e un interruttore danneggiato da ignoti.

Atac: "Atti non casuali" - "Nelle ultime settimane abbiamo verificato il ripetersi di interruzioni e blocchi delle metropolitane che, alla luce di quanto accaduto oggi, non
appaiono più tanto casuali" spiega l'amministratore delegato di Atac, Roberto Diacetti che spiega: "Stiamo interessando con denunce e materiale probatorio gli inquirenti affinché sia fatta piena luce su quanto accaduto. Personalmente e a nome dell'azienda, stigmatizzo e condanno con forza atti sconsiderati che interrompono un servizio pubblico e creano un danno incalcolabile agli utenti limitando il loro diritto alla mobilità".

Indaga la Procura - Intanto, la procura di Roma ha avviato un'indagine ipotizzando il reato di interruzione di pubblico servizio per i guasti che hanno interessato la linea della
metropolitana della capitale. Al momento il fascicolo aperto dal procuratore aggiunto, Roberto Cucchiari, riguarda una serie di guasti avvenuti sulla linea della Roma-Ostia lido. In particolare nei giorni scorsi è giunta in procura una denuncia firmata dall'amministratore delegato dell'Atac, Roberto Diacetti, in merito agli episodi avvenuti sulla Roma-Ostia a
seguito di una serie di furti di rame. Nello stesso fascicolo confluiranno gli episodi avvenuti nella mattinata del 21 dicembre, che hanno paralizzato la linea B della metropolitana.

Leggi tutto