Asilo nido Cip Ciop, maestre condannate per maltrattamenti

1' di lettura

Sei anni e quattro mesi e cinque anni. Queste le pene inflitte dal gup di Genova rispettivamente ad Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce. Il pm aveva chiesto otto e sei anni. I genitori dei piccoli: "La sentenza dà senso di giustizia"

Sei anni e quattro mesi ad Anna Laura Scuderi e cinque anni a Elena Pesce, le due maestre accusate di  maltrattamento dei bambini dell'asilo nido Cip Ciop di Pistoia. E' la sentenza del gup di Genova che arriva alla fine del processo con rito abbreviato.

Maltrattamenti sui bambini - Il pm Silvio Franz aveva chiesto 8 anni per la Scuderi e 6 per la Pesce. Le due maestre furono arrestate nel dicembre del 2009 per maltrattamenti in concorso continuati ai danni dei bambini dell'asilo Cip e Cop di Pistoia. Si parla di bimbi, picchiati, costretti a stare legati per ore a mangiare alle 10 del mattino cibi caldissimi. L'inchiesta fu trasferita a Genova perché uno dei dei bambini dell'asilo è figlio di un magistrato toscano e quindi non poteva occuparsene la procura di Pistoia. Gli avvocati difensori, Stefano Bigliatti della maestra Pesce e Alessandro Mencarelli della Scuderi hanno annunciato che ricorreranno in appello perché "il giudice - spiegano i legali - non ha tenuto conto delle circostanze attenuanti generiche". Il gup Fucina ha poi riconosciuto le provvisionali per alcune parti civili, che vanno da 5 a 50mila euro, in proporzione ai danni subiti dai bambini.

La mamma di una bimba: "La sentenza dà un senso di giustizia" - "Mia figlia sta meglio. Ora si trova in un asilo dove tutti le vogliono bene. Rispetto alla sentenza, sono contenta che sia stata pronunciata la parola 'colpevoli' nei confronti di queste due donne perché da un senso di giustizia". Così la mamma di una bambina dell'asilo Cip e Ciop di Pistoia a Genova in aula. "Delle due maestre - ha concluso -  non mi importa nulla, mi sono indifferenti".

Leggi tutto