Scuola, al via il concorso. Alle preselezioni passa il 34,1%

1' di lettura

Oltre 320mila candidati hanno partecipato al primo test per 11.542 cattedre, dall'infanzia alle superiori. Molti i bocciati. Il ministro dell'Istruzione a SkyTG24: "Nel tempo avremo meno precari e una continuità di progetto". Delusi gli aspiranti docenti

"In bocca al lupo a tutti i candidati". È questo l'augurio del ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, ai microfoni di SkyTG24, rivolto ai docenti impegnati nel maxi concorso che si svolgerà lunedì 17 e martedì 18 dicembre.
"Affrontate questa giornata con serenità – ha aggiunto - Le prime nomine si avranno con l'anno scolastico 2013/14. Il risultato sarà immediato. Credo che questo concorso possa costituire un buon esempio anche per altre amministrazioni. E' un esempio di grande innovazione per il paese. Nel tempo avremo meno precari e una continuità di progetto".

In corsa insegnanti dall'infanzia alle superiori - Al concorso hanno preso parte oltre 320mila i candidati, impegnati in 2.520 aule informatiche. Nella giornata di lunedì gli aspiranti prof si sono cimentati in tutta Italia con la prova preselettiva: 50 quesiti proposti su computer, unici per tutti i posti e le cattedre messe a bando.
Il tempo a disposizione per rispondere è di 50 minuti, al termine dei quali ogni candidato potrà visualizzare il risultato conseguito sulla postazione assegnata. Per il superamento della preselezione è necessario conseguire un punteggio non inferiore a 35/50.

Bocciato oltre il 65% dei candidati - A superare la preselezione il 34,1% dei candidati. Quattro le Regioni dove gli ammessi hanno superato la quota del 40%: Toscana con il 45,7%; Piemonte con il 43,4%; Liguria con il 41,2% e Lombardia con il 40,4%. Percentuali più basse invece in Molise dove hanno passato la prova in 12 su 95 (12,4%), in Basilicata (21,2%), in Calabria (21,6%) e in Sardegna (26,7%). Il numero maggiore di prove svolte si è registrato in Campania (5.265, ammessi su partecipanti il 26,8%) e in Sicilia (4651, ammessi il 27,1%) I due candidati più veloci, di cui uno a Roma, hanno ultimato la prova in venti minuti, con esito positivo.

Chi passa è ammesso alle prove successive - Sono 11.542 i posti a disposizione, dalla scuola dell'infanzia alle superiori. I candidati che supereranno la prova di preselezione saranno ammessi alle successive prove, scritte e orali. Le prime nomine in ruolo dei vincitori del concorso saranno fatte già a partire dal prossimo anno scolastico.

Leggi tutto