Neve al Nord, l'allerta continua. Disagi alla circolazione

1' di lettura

Intense precipitazioni su Lombardia, Piemonte, Veneto e Liguria. Rallentamenti sulle strade e qualche piccolo incidente non grave. Ghiaccio sulle strade nelle Marche. A Bergamo e Linate cancellati dversi voli. Tutti gli aggiornamenti

Fiocca la neve in tutto il centronord dell'Italia causando non pochi disagi a chi deve spostarsi e ai pendolari. In Lombardia un'abbondante nevicata durata tutta la notte ha creato problemi di circolazione e vari piccoli tamponamenti. A Milano rallentamenti si registrano sin dalle prime ore dell'alba, con il manto stradale solo parzialmente pulito dagli spazzaneve. In alcune zone di periferia e dell'hinterland, infatti, sono state le auto a scostare la decina di centimetri di neve, per fortuna ancora non ghiacciata, accumulatasi nelle strade secondarie. In Lombardia la Polizia stradale riferisce che la circolazione è scorrevole, nonostante le nevicate diffuse, e che non si registrano, al momento, gravi incidenti stradali.

Tutti gli aggiornamenti:

18.27 Frana in Alto Adige, 32 sfollati - Una frana con un fronte di 300 metri ha distrutto tre case in Alto Adige nella zona della val Badia. Fortunatamente i residenti in quegli immobili, assieme a quelli di altre case, per un totale di 32 persone, erano già stati precauzionalmente evacuati ieri sera quando la frana si era messa in movimento. Le case distrutte si trovano nella frazione di Anvì del comune di Badia.

18.15 Piemonte, 25 cm di neve in montagna - Circa 25 centimetri di neve scesi in Piemonte sulle località delle montagne olimpiche e meno di 5 centimetri di neve in pianura e nelle zone verso Ceresole e il Gran Paradiso. La prima neve su Torino è stata poco più che una spolverata, un po' più consistente nelle località montane. La provincia di Torino è pronta ad intervenire sulle strade sia per lo sgombero della neve, sia per il ghiaccio che potrebbe formarsi, mettendo a disposizione una forza di duecentosessanta tra cantonieri, tecnici specializzati nell'utilizzo di mezzi meccanici e responsabili delle squadre locali di cantonieri, allertabili 24 ore su 24.

17.55 Nubifragi in Campania
- Fiume Sarno sotto osservazione in Campania a causa dei nubifragi che si sono abbattuti nel primo pomeriggio tra Tramonti e Cava dei Tirreni, nel Salernitano. Secondo quanto rende noto la sala operativa della Protezione Civile regionale, a Napoli i forti temporali hanno mandato in tilt il sistema fognario: numerosi sono, infatti, gli interventi dei vigili del fuoco nei vari quartieri del capoluogo partenopeo. Le copiose piogge stanno anche rendendo difficoltosa la circolazione veicolare in città.

17.03 Allerta estesa a tutto il Nord Italia anche per sabato - E' allerta meteo nel Nord Italia. Lo comunica il Dipartimento della Protezione civile, rilevando che il transito di una veloce perturbazione atlantica porterà da stasera fino a domani tempo spiccatamente instabile, specie sulle regioni settentrionali, con un'intensificazione dei venti a componente occidentale e piogge diffuse sul nord-est e sull'Appennino tosco-emiliano, mentre sui settori nord-occidentali continuano le diffuse nevicate.

16.15 Allerta maltempo in Toscana - Allerta meteo a partire dalla mezzanotte di stasera fino alle 22 di domani, sabato 15 dicembre, per mareggiate, pioggia e vento forte nella parte settentrionale della Toscana e sulla costa (province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto, Prato, Pistoia, Firenze e Siena). E' quanto si legge in una nota della Regione Toscana.

14.20 Genova, vietato uso mezzo a due ruote - A causa della nevicata di questa mattina e in previsione del rischio della formazione del ghiaccio sulle strade, il Comune di Genova ha vietato l'uso dei mezzi a due ruote fino alle 12 di domani. La decisione è stata annunciata dal Comitato di Protezione Civile del Comune. Su disposizione del sindaco, inoltre, da oggi e fino alle ore 24 di lunedì 17 dicembre, su tutto il territorio comunale è stata autorizzata l'accensione degli impianti di riscaldamento fino a un massimo di 14 ore giornaliere a regime pieno (20 + 2 di tolleranza) e 10 ore a regime di comfort (18 + 2 di tolleranza).

Ore 13.57 A Milano caduti 14 cm di neve - Il comune di Milano ha comunicato che nella notte sono caduti 14 cm di neve e che entro le 18 di venerdì sera dovrebbero caderne fino ad altri 3 cm.

Ore 13.54 A Milano boom di chiamate per caduta pedoni -  'Boom' di chiamate al 118 di Milano per la neve, soprattutto per le cadute dei pedoni. "La giornata di oggi - spiegano - dal punto di vista dell'organizzazione del servizio sanitario di emergenza urgenza, ha fatto registrare presso la COEU di Milano un picco di chiamate fino alle ore 11 (anche 90 schede intervento aperte contemporaneamente).

Ore 13.25 Disagi all'aeroporto di Verona
- Disagi, con cancellazione voli e ritardi, all'aeroporto "Catullo" di Verona-Villafranca a causa delle nevicate. La societa' di gestione dello scalo ha comunicato che l' operativita' dello scalo e' limitata dalle 6 di questa mattina. Sono in attivita' i mezzi di sgombero neve, impegnati da diverse ore per ripristinare la funzionalita' dello scalo. La neve ha provocato 23 cancellazioni di voli. Dato il persistere di condizioni metereologiche avverse, la societa' del "Catullo" - in una nota - invita i viaggiatori, prima di dirigersi in aeroporto, a contattare  la propria compagnia aerea, tour operator o Agenzia di viaggio per avere aggiornamenti sullo stato del proprio volo. Il personale dello scalo e' impegnato ad assistere i passeggeri che hanno subito cancellazioni o ritardi del proprio volo.

Ore 13.13 Piano neve a Vicenza
- Questa mattina Vicenza si è risvegliata imbiancata. Durante la notte, infatti, i fiocchi di neve  si sono accumulati creando un lieve strato in particolare nelle aree  periferiche della citte nella prima collina. Dalle prime ore del  mattino, a seguito dell'innalzamento della temperatura, le  precipitazioni da nevose sono diventate piovose determinando quindi lo scioglimento dei depositi sulla rete viaria principale.


Ore 12.28 Passi chiusi in Valtellina - Non accenna ad attenuarsi l'ondata di maltempo che, dalla serata di ieri, ha investito Valtellina e Valchiavenna. Ma, nelle ultime ore, si è attenuata l'intensita' delle nevicate sul fondovalle, dove le statali 36 dello Spluga e 38 dello Stelvio risultano ancora facilmente percorribili anche grazie alla tempestiva entrata in azione dei mezzi spazzaneve e spargisale. Piu' difficoltoso, invece, il transito delle arterie provinciali, in quanto - secondo quanto segnalato dal comando provinciale della Polstrada di Sondrio - in piu' punti il manto di neve non risulta sia stato rimosso. I passi di Aprica, che collega la provincia di Sondrio a quella di Brescia, e il Foscagno sono transitabili con pneumatici da neve, mentre per affrontare i valichi alpini del Maloja e del Bernina sono piu' indicate le catene. Chiusi, invece, i passi della Forcola, San Marco e Stelvio. Nel frattempo la Coldiretti fa sapere che, sull'intero territorio provinciale, sono operativi circa 30 trattori per la pulizia delle strade e favorire cosi' la circolazione.(

Ore 11.48 Problemi alla circolazione in Liguria - Circolazione fortemente rallentata
questa mattina, dalle 5.30, sul alcune linee della Liguria per un guasto all'impianto di riscaldamento degli scambi nella stazione di Genova Sanpiedarena. Lo rende noto un comunicato di Rfi.

Ore 11.30 Otto voli cancellati a Napoli
-  Otto voli, in partenza ed in arrivo, sono stati cancellati all' aeroporto di Napoli Capodichino per le avverse condizioni metereologiche negli aeroporti di Milano Linate, Genova e Verona. Annullate le partenze dei voli Alitalia per Linate delle9, delle 12.15, e delle 14.30. Cancellati anche i voli di Air Italy per Verona delle 7. In arrivo, cancellati i voli da Verona delle 12.45, da Genova delle 9.55, e da Milano Linate delle 7.50 e delle 11.30

Ore 11.02 A Genova treni in ritardo
- Sono i treni ad avere accusato  le maggiori difficolta' a Genova a causa delle basse temperature e  della neve scesa questa notte. Sembra che la formazione di ghiaccio  sui binari nelle stazioni di Sampierdarena e Principe sia la causa dei ritardi, anche di ore, registrati nelle stazioni genovesi.

Ore 10.54 Linate e Malpensa operativi - Gli aeroporti di Milano, Linate e Malpensa, sono operativi. Ne da notizia la Sea, società che gestisce gli scali milanesi. Tutti gli aeromobili stano effettuando prima della partenza le operazioni di de-icing e de-snowing, operazioni che comportano in queste condizioni meteo un normale rallentamento dell'operatività. Al momento si registrano ritardi di circa 40 minuti a Malpensa e di un'ora e mezzo a Linate, dove sono stati cancellati una decina di voli.

Ore 10.22 Piano neve all'aeroporto di Caselle
- Piano neve in azione all'aeroporto di Caselle Torinese. Lo scalo, nonostante le precipitazioni, è regolarmente aperto e non si registrano ritardi o cancellazioni. Dirottato sull'aeroporto del capoluogo piemontese un volo Easy Jet partito da Berlino e diretto a Malpensa.

Ore 10.14 A Bergamo cancellati 18 voli - La società Sacbo che gestisce l'aeroporto di Orio al Serio-Bergamo fa sapere con una nota che, a causa delle precipitazioni nevose in corso, l'attivita' operativa dello scalo risulta "limitata". Questo "ha comportato la cancellazione nella prima fascia mattutina di 18 voli in partenza (13 di Ryanair e 5 Wizzair) e una serie di ritardi - si legge nella nota

Ore 9.53 Neve su Imperia
- Neve a bassa quota anche nell'Imperiese. Da questa notte nevica sulla statale 28 del Col di Nava, sopra Imperia, dove sono in azione mezzi spargisale dell'Anas e della Protezione Civile. A Pieve di Teco e' stato trasferito anche un equipaggio del 118, pronto a intervenire nel caso di incidenti.

Ore 9.36 Giacchi su strade nelle Marche - Seconda giornata di ghiaccio sulle strade interne delle Marche, con notevoli difficolta' per il traffico, soprattutto in provincia di Ancona, nella zona di Genga e Serra San Quirico. Qui le ambulanze del 118 impegnate nei soccorsi alle persone hanno dovuto montare le catene per raggiungere le localita' dove lo strato di gelo e' piu' insidioso.

Ore 9.35 Neve in Piemonte - Nevica da ieri sera su tutto il Piemonte e la neve è arrivata, rispettando le previsioni, anche a Torino. Al momento non sono segnalati disagi sulle strade. A Torino il Comune ha predisposto, in vista delle precipitazioni invernali, un 'Piano neve', che prevede spargimenti di sale per le vie collinari e sulla grande, media e piccola viabilita'. I mezzi spargisale previsti sono 27 nelle ore notturne ed il doppio di giorno. Gli spalatori previsti sono 1100 e 380 i mezzi spalaneve. Per la prima volta sono previsti mezzi speciali per pulire le piste ciclabili.

Ore 8.23 Bufera di neve in Liguria
- Nevicate notturne anche in Liguria, soprattutto nelle province di Genova e Savona, dove la neve è caduta a bassa quota. Tutta la costa è interessata da una vera e propria bufera di neve creando molti problemi alla circolazione. Sull'autostrada A6 Torino/Savona i mezzi con peso superiore alle 7,5 tonnellate vengono scortati tra Ceva e Savona. La polizia stradale ha istituito una centrale operativa nella zona dell'autoporto.

Ore 8.15 Nevica in Veneto - In Veneto, dove ha anche nevicato, non non sono segnalati particolari problemi alla circolazione stradale. La polizia stradale  raccomanda comunque la massima prudenza. Solo lungo la tangenziale di Padova, alla luce delle segnalazioni finora raccolte, c'e' stato un problema ad un mezzo pesante che è finito di traverso e ha causato dei rallentamenti alla circolazione. A Venezia, centro storico, nel corso della notte c'è stata una breve nevicata, ma al momento la neve è mista a pioggia.

Leggi tutto