Spinelli, si indaga sugli 007 di scorta a Berlusconi

1' di lettura

L’Agenzia informazioni e sicurezza interna (Aisi) avvia un’inchiesta per verificare eventuali irregolarità degli uomini posti a tutela dell’ex premier nella vicenda del sequestro del ragioniere. Lo ha riferito il direttore del servizio al Copasir

L'Aisi (Agenzia informazioni e sicurezza interna) ha avviato un'indagine interna sul ruolo svolto dal personale dell'Agenzia assegnato alla tutela dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nella vicenda del sequestro del ragioniere Giuseppe Spinelli. E' quanto ha riferito al Copasir il direttore del servizio, generale Arturo Esposito. Dell'esito dell'indagine, ha assicurato il generale, il Copasir sarà informato. L'indagine, secondo quanto si apprende, riguarderà soprattutto il periodo intercorso fra l'avvenuto sequestro e la ritardata denuncia all'autorità giudiziaria.

Gli uomini dell'Aisi che proteggono Berlusconi, il giorno dopo il sequestro - secondo quanto riferito ai magistrati dallo stesso Spinelli - sono stati mandati a casa del ragioniere per scortarlo in un luogo segreto. I componenti del Copasir hanno quindi chiesto conto al generale Esposito di un possibile uso 'distorto' - al di là dei compiti istituzionali cui sono assegnati e cioè la tutela di Berlusconi - degli agenti del servizio segreto interno. Il direttore dell'Aisi, da parte sua, ha annunciato che per ricostruire l'esatto svolgimento degli avvenimenti è stata avviata un'indagine interna che accerterà eventuali irregolarità.

L'audizione dei vertici dell'Aisi al Copasir era stata chiesta per chiarire l'eventuale ruolo dei servizi e in particolar modo della scorta dell'ex presidente del Consiglio nella vicenda del sequestro Spinelli. Il ragioniere del Cavaliere è stato sequestrato a metà ottobre, ma la notizia è stata resa nota solo una settimana fa. E' stato lo stesso ragioniere, collaboratore da tempo di Silvio Berlusconi, a riferire agli inquirenti di essere stato 'prelevato' dalla scorta dell'ex premier per essere portato in un luogo sicuro.

Leggi tutto