Manifestazioni No Tav, arresti per aggressione

1' di lettura

Diciannove misure cautelari sono scattate nei confronti di presunti manifestanti della Val di Susa. Sarebbero i responsabili dell'attacco a una troupe del Corriere della Sera e dell'irruzione in uno studio di ingegneri

Blitz della polizia, nella mattina di giovedì 29, a Torino e in Valle di Susa. Agenti della Digos hanno eseguito 19 misure cautelari nei confronti di presunti No Tav. Sono ritenuti responsabili dell'aggressione a una troupe del Corriere della sera, avvenuta lo scorso febbraio a Chianoco, e dell'irruzione in uno studio di ingegneri.

Delle 19 misure cautelari, 9 consistono in arresti domiciliari: 2 per l'aggressione ai giornalisti. Altre 7 riguardano invece l'irruzione lo scorso agosto a Torino alla Geovalsusa, studio tecnico impegnato in alcuni lavori propedeutici alla realizzazione dell'Alta velocità Torino-Lione. Tra i provvedimenti anche 4 divieti di dimora nel comune di Torino e 6 obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Alcune misure sono state eseguite fuori dal Piemonte.

Leggi tutto