Maltempo, allerta per 7 giorni. Arriva "Medusa"

Maltempo, pioggia in città. Foto d'archivio
1' di lettura

Piogge dalla Liguria verso il Piemonte e la Lombardia per l'avvicinarsi della parte più avanzata di una perturbazione atlantica. Da mercoledì 28 novembre rischio di importanti precipitazioni tra il Lazio e la Campania

Con la fine di novembre torna il maltempo su tutta Italia e le temperature scenderanno a livelli invernali con neve su Alpi e Appennini anche a basse quote (le previsioni meteo). E' quanto prevedono i metereologi, secondo cui dopo questo weekend "in parte nuvoloso, mite e con poca pioggia" e che vede il ritorno delle nebbie sulla Pianura Padana, da martedì 27 novembre, a causa dell'arrivo di un vasto fronte di aria fredda dal nord Europa, si avrà un generale peggioramento meteo.

Da martedì, infatti, lo scenario meteorologico europeo verrà  sconvolto dalla formazione del ciclone 'Medusa', alimentato da due masse d'aria estremamente eterogenee, ovvero aria fredda in discesa da latitudini artiche e aria calda di risposta dall'entroterra tunisino. 
Particolarmente colpite 7 regioni: Liguria, Piemonte, VenetoFriuli, Toscana, Lazio e Campania.

Mercoledì 28 novembre rischio di importanti precipitazioni tra il Lazio e la Campania. Dalla sera ed entro giovedì 29 la fredda di estrazione artica valicherà le Alpi; le nevicate scenderanno fino a quote collinari sulle Alpi e sui 1200m anche al centro, soffieranno impetuosi i venti di maestrale sulla Sardegna verso il Tirreno e la Campania, e infine irromperà la bora a Trieste.

Leggi tutto