Maltempo: Toscana nel fango, Tevere in piena nel Lazio

1' di lettura

Il Centro Italia è in ginocchio: ancora bloccata la circolazione dei treni tra Grosseto e Orbetello, chiusa l'Aurelia. Allagamenti a Roma, traffico in tilt nella zona Nord. Migliora il meteo, ma è attesa una nuova perturbazione sul Sud

Tregua nel maltempo sull'Italia, ma il Tevere continua a essere 'sorvegliato speciale' (IL VIDEO). Le acque del fiume durante l'ondata di piena non supereranno i 13 metri di altezza, il momento più difficile è atteso tra le 15  e le 18. Intanto, è esondato in due diversi punti alle porte di Roma, a Torrita Tiberina ed a Monterotondo. L'ondata di piena ha interessato la zona nord della Capitale dove sono inagibili gli storici circoli sportivi sulle sponde del Tevere. Più colpite le zone di Ponte Milvio, Corso Francia, via Salaria. Fuori servizio il pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli di Roma, all'isola Tiberina: l'acqua ha invaso e reso inagibili i locali che ospitano i mezzi di contrasto (dai macchinari per la tac a quelli per la risonanza magnetica) e la direzione sanitaria ha dato disposizione al 118 di deviare le ambulanze negli altri ospedali della Capitale.
E continuano i disagi anche in Umbria e Toscana; qui a causa del maltempo sono morte 4 persone (tre nel crollo di un ponte in Maremma). E mentre in Toscana si celebrano i primi funerali delle vittime, è già previsto l'arrivo di una nuova perturbazione, che però potrebbe interessare soprattutto le regioni del Sud.

Tutti gli aggiornamenti

18.34 Viterbo, barche alla deriva - Alcune barche dei pescatori di Montalto Marina, in provincia di Viterbo, i cui ormeggi sono stati rotti dalla furia dell'acqua che ha sommerso per circa due metri il centro abitato, sono state recuperate vicino all'Isola del Giglio, a una cinquantina di chilometri di distanza. Lo ha reso noto il sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci.

18.16 L’Umbria chiederà stato di calamità - "La Regione Umbria si accinge a richiedere al Governo il riconoscimento di stato di emergenza, con l'auspicio che l'esecutivo nazionale ed il Parlamento non lascino soli, in un momento di gravissima difficoltà delle nostre comunità, la Regione e i Comuni, impegnati in prima linea a far fronte alle conseguenze di una eccezionale calamità naturale". E' quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine di una serie di sopralluoghi svolti nelle ultime ventiquattro ore.

17.35 Protezione civile: "Livelli del Tevere stabili" - La Protezione Civile della Regione Lazio, Centro funzionale regionale, conferma che i livelli idrometrici del fiume Tevere continuano ad attestarsi su livelli stabili non oltre i 13,50 metri. La situazione è stazionaria e l'evoluzione dell'onda di piena fa prevedere gli stessi scenari già ipotizzati nella mattinata.

15.12 Criticità su statali Lazio e Toscana -
Nel Lazio l'innalzamento del livello del Tevere sta creando disagi su alcune strade. In particolare, l'Anas comunica che sulla strada statale 4 Salaria è stato provvisoriamente chiuso, in entrambe le direzioni, il tratto compreso tra il km 29.300 e il km 34.100, tra le province di Roma e Rieti. Al momento, tra il km 29.300 e il km 34.100 il transito è consentito solo ai mezzi pesanti, mentre il traffico leggero è deviato in loco.

14.40 Evacuato camper di nomadi - La piena del Tevere ha costretto le forze dell'ordine a far evacuare il campo nomadi di via Tenuta Piccirilli nella zona di Prima Porta a Roma. In tutto sono stati allontanati 530 rom affidati al Comune che li ha ospitati all'ex Fiera di Roma dell'Eur. I carabinieri sono dovuti intervenire sulla via Salaria all'altezza di Settebagni dove le acque del Tevere hanno allagato alcune aziende e un appartamento al pian terreno di una palazzina occupato da un uomo anziano.

13.55 Alemanno a SkyTG24: "Tra due ore la situazione sarà superata" - Tra un paio d'ore la situazione della piena del Tevere sarà superata senza gravi conseguenze per Roma. Così il sindaco della capitale Gianni Alemanno, su SkyTG24 (l'intervista). "Il punto massimo raggiunto è di 13 metri ma è tale da non creare problemi, tranne che per le zone periferiche, quelle più fragili da questo punto di vista", ha detto il primo cittadino, riportando quanto riferito dalla Protezione civile. "E' una piena anomala ma tra due ore la situazione sarà superata", ha concluso Alemanno.

13.35 Disagi sulle strade statali nel Lazio -
Nel Lazio l'innalzamento del livello del fiume Tevere sta creando disagi su alcuni tratti stradali, dopo l'eccezionale ondata di maltempo che ha colpito le regioni del Centro Nord. Lo riferisce l'Anas in una nota sottolineando che in particolare, sulla strada statale 4 "Salaria" è stato provvisoriamente chiuso al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto compreso tra il km 29.300 (incrocio con la strada provinciale 35d) e il km 34.100 (innesto con la strada statale 4dir, presso Passo Corese), tra le province di Roma e Rieti. Al momento, tra il km 29.300 e il km 34.100 il transito è consentito solo ai mezzi pesanti, mentre il traffico leggero è deviato in loco.

13.00 Tevere, Protezione civile: piena non oltre 13,5 metri
- Secondo una nota della Protezione civile la piena del Tevere non andrà oltre i 13,5 metri a Ripetta (stamattina alle 8,30, secondo il Comune segnava 12,72 metri) "con eventuali variazioni non significative ai fini della sicurezza idraulica, in conseguenza di possibili effetti locali".

12.38 Roma: chiuso pronto soccorso Fatebenefratelli - Il pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli di Roma, all'isola Tiberina, è fuori servizio a causa della piena del Tevere. L'acqua ha invaso e reso inagibili i locali che ospitano i mezzi di contrasto (dai macchinari per la tac a quelli per la risonanza magnetica) e la direzione sanitaria ha dato disposizione al 118 di deviare le ambulanze negli altri ospedali della Capitale.

12.20 Tevere esonda alle porte di Roma -  Il Tevere è esondato in due diversi punti alle porte della Capitale. A Torrita Tiberina, vicino Fiano Romano, l'acqua ha inondato cinque ettari di terreni agricoli, mentre in località Pantano, a Monterotondo, si è allagato un canile. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la protezione civile.

11.40 Ripristinata elettricità a Albinia
- Attraverso l'installazione di numerosi gruppi elettrogeni, l'Enel fa sapere di aver ripristinato nella notte le utenze della clientela di Albinia e degli altri Comuni coinvolti nell'alluvione. Attualmente rimangono senza energia elettrica 34 clienti di bassa tensione che saranno rialimentati entro la fine della mattinata.

11.00 Chiuso svincolo
di Castel Giubileo del Gra - A causa di un allagamento dovuto all'innalzamento del Tevere, l'Anas ha chiuso provvisoriamente lo svincolo di Castel Giubileo del Grande Raccordo Anulare, in carreggiata esterna solamente in direzione Castel Giubileo. Lo svincolo rimane invece aperto in direzione Labaro-Saxa Rubra.

10.30 Esondato anche l'Aniene - Anche l'Aniene ha esondato questa mattina a Roma allagando le zone limitrofe al fiume nell'area in cui si incontra con il Tevere. Lo rendono noto i vigili del fuoco che stanno monitorando la situazione con squadre di terra ed un elicottero. Numerosi circoli sportivi nella zona del Foro Italico sono completamente allagati ed inagibili, mentre diversi sottopassi sono sommersi dall'acqua.

10.15 Oltre 2mila fabbricati danneggiati a Massa
- Dopo l'ondata di maltempo inizia la conta dei danni. Solo a Massa al momento risultano alluvionati 2350 fabbricati e 6000 sono invece gli abitanti tra le zone d Mirteto Romagnano, Castagnara e Ricortola che hanno subito danni. 63, nel Comune di Massa, le persone evacuate. Questo il bilancio dell'ultimo bollettino fornito dalla Protezione Civile di Massa coordinata dalla Provincia di Massa Carrara.

9.35 Chiusa stazione Roma-Nord La Celsa - E' stata chiusa per allagamento la stazione Roma-Nord La Celsa. Lo comunica Agenzia per la mobilità.

9.20 Si spezza barcone alla deriva nel Tevere - Questa mattina all'alba il barcone del Circolo Canottieri Aniene, che ieri 13 novembre in serata aveva staccato gli ormeggi andando alla deriva ed era poi stato messo in sicurezza all'altezza di Ponte Milvio, non ha resistito alla pressione dell'acqua e si è spezzato in più punti. Lo rende noto la Protezione civile di Roma. Sempre ieri, contemporaneamente, anche un altro barcone si era staccato dagli ormeggi e passando sotto ponte Milvio si è distrutto.

9.00 Rossi: "Serve una legge speciale per la Toscana" -  "La Maremma è invasa dall'acqua, l'industria alimentare in ginocchio. Parliamo di grosseto, ma anche la provincia di Massa ha avuto  un alluvione. Abbiamo bisogno di una legge speciale per la Toscana che consenta di migliorare la sicurezza" dice il governatore toscano Rossi a SkyTG24 (VIDEO).

8.30 Allagamenti a Roma -  E' arrivata l'onda di piena del Tevere che ha superato i dodici metri, causando allagamenti a Roma in via dei Prati Fiscali, via Salaria e via di Tor di Quinto. Alcuni canali hanno avuto dei rigurgiti causando fuoriuscite di acqua. Il Tevere. Grandi disagi per il traffico nella zona.

8.20 Riaperto tratto A1 Orte-Chiusi - Riaperto ai mezzi leggeri sull'A1 Milano-Napoli il tratto tra Orte e Chiusi in direzione di Firenze, precedentemente chiuso a seguito dell'allagamento della sede autostradale all'altezza del km 427. Lo comunica Autostrade per l'Italia precisando che il tratto resta temporaneamente chiuso ai mezzi pesanti.  Permane anche la chiusura per allagamenti, sia ai mezzi leggeri sia ai pesanti, del tratto tra Valdichiana e Fabro in direzione di Roma.

Leggi tutto