Ognissanti: ponte col maltempo da Nord a Sud

1' di lettura

I primi effetti della perturbazione che investe l'Italia si fanno sentire con Ischia e Procida isolate, allagamenti in provincia di Roma, acqua alta a Venezia. Una tregua dovrebbe arrivare per venerdì 2, ma il meteo peggiorerà di nuovo sabato pomeriggio

Ischia e Procida isolate per il mare a forza 8; temporali e allagamenti in diverse aree della provincia romana, soprattutto verso le coste; acqua alta a Venezia in salita fino a 130-140 centimetri sopra il limite. Questi i primi effetti del maltempo che sta raggiungendo la gran parte del territorio italiano. Ma il peggio, concordano gli esperti, non è ancora arrivato: nelle prossime ore, in coincidenza con la notte di Halloween sono attese precipitazioni molto abbondanti, accompagnate da vento e temporali, sul nordest e sul versante tirrenico.

Le aree dove si prevedono gli eventi più forti sono Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Campania, Basilicata e i settori ionici di Sicilia, Calabria e Puglia. Allerta per rischio di allagamenti in particolare nel basso Lazio e casertano. Nelle altre regioni andrà un po' meglio, ma non mancheranno comunque le piogge.

Dopo il freddo degli ultimi tre giorni, le temperature sono in graduale risalita. Le nevicate non interesseranno più gli Appennini (tranne i massicci centrali, e solo a quote vicine ai  2000 metri); sulle Alpi dovrebbero imbiancare i rilievi più alti di 1000-1200 metri, secondo le zona. Neve a quote più basse cadrà solo nella Valle dell'Adige (800-900 metri, quindi fino a Vipiteno) e sul basso Piemonte (ancora in collina, poi sui 600-700 metri).

Il ponte di Ognissanti non sarà del tutto compromesso dal mini-ciclone delle prossime ore. Dalla serata del 1° novembre, per tutta la giornata del 2, e parte della mattinata di sabato 3, il tempo sarà generalmente buono, e caratterizzato da temperature che potranno riavvicinarsi ai 20 gradi al Centro e superarli facilmente al Sud. Termometri non oltre 10-14 di massima sulle pianure del Nord.

La 'tregua' sarà comunque breve: dal pomeriggio di sabato di nuovo maltempo al Nordovest, con piogge diffuse su Nordovest, Toscana in estensione verso le Marche, l'Umbria, il Viterbese, e il Nord Lazio in generale. Domenica 4 sarà il giorno peggiore: un fronte perturbato atlantico promette nuove precipitazioni al Nord e piogge forti soprattutto sulle aree centro-orientali e sul levante Ligure. Maltempo anche al Centro, specie sui settori più esposti, quindi coste e versanti tirrenici; particolarmente intense le precipitazioni che dovrebbero colpire la Toscana.

Sono stimati in 6,9 milioni gli italiani in viaggio per il ponte del 1 novembre, informa la Federalberghi, che trascorreranno almeno una notte fuori casa. Il dato è in calo di un 5% rispetto ai 7,3 milioni del 2011. L'88% di italiani (l'87% nel 2011) rimarranno in patria mentre l'8% (il 10% l'anno scorso) andranno all'estero. La spesa media pro-capite, comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti, è stimata sui 247 Euro (-1,6% rispetto al 2011). In calo dunque il giro d'affari complessivo che si attesterà su 1,71 miliardi con una contrazione del 6,6% rispetto a 1,83 miliardi dell'anno scorso.

Leggi tutto