Disoccupato si dà fuoco davanti al Quirinale

1' di lettura

Autore del gesto, un cittadino romeno di 55 anni, padre di sei figli e residente a Pinerolo, che aveva perso il lavoro da tempo. Non sarebbe in pericolo di vita, nonostante numerose ustioni

Un uomo si è dato fuoco davanti al Quirinale oggi giovedì 18 ottobre, pochi minuti prima delle 14. Secondo quanto si è appreso si tratta di un cittadino romeno di 55 anni residente in Piemonte, a Pinerolo, padre di sei figli e con gravi problemi economici. Il gesto sarebbe dovuto al fatto che l'uomo aveva da tempo perso il lavoro.

Il suo gesto è stato improvviso e per le forze dell'ordine è stato impossibile fermarlo. Trasportato in ospedale da personale del 118 dalle prime informazioni non sarebbe in pericolo di vita, nonostante numerose ustioni. In particolare avrebbe riportato ustioni del III grado  sulle mani e sulle braccia e di II grado sul collo.

"Abbiamo visto un uomo a terra e sentito che stava piangendo" hanno raccontato alcune ragazze che stavano per entrare alle Scuderie del Quirinale quando l’uomo si è dato fuoco nella piazza.
"Eravamo appena arrivati in piazza, io e mio marito, quando abbiamo visto un assembramento di forze dell'ordine intorno ad un uomo steso a terra con sopra una coperta marrone. Abbiamo capito che era successo qualcosa di grave", raccontano anche due anziani coniugi romani. "Abbiamo visto che si muoveva - ha aggiunto la donna - ed era quasi del tutto privo di abiti. Subito dopo sono arrivate due ambulanze del 118, una delle quali l'ha portato via girandolo su un fianco mentre lo mettevano sulla barella".

Leggi tutto