Serie di scosse nel Sannio, la più forte di magnitudo 4.1

1' di lettura

Terremoto in provincia di Benevento. L'evento sismico si è verificato nella notte. Paura tra la popolazione. La Protezione civile precisa che non risultano danni a persone o cose. Ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino, scuole chiuse per verifiche

Una serie di scosse ha fatto tremare il Sannio, in provincia di Benevento, tra la notte e la mattinata di giovedì 27 settembre. La più forte, di magnitudo 4.1, è stata registrata dall'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 3:08. Poi una serie di scosse di assestamento, la più forte dopo le 10, di magnitudo 3,7.


I Comuni più vicini all'epicentro del sisma, che ha avuto profondità tra i 9 e i 16.5 chilometri, sono stati Benevento, Apice, Calvi, Paduli, Pietralcina, San Giorgio del Sannio, San Martino Sannita, San Nazzaro, San Nicola Manfredi e Sant'Arcangelo Trimonte. Al momento non sono stati segnalati danni a cose o persone, ma la popolazione ha avvertito le scosse e molte persone si sono riversate in strada e hanno passato la notte fuori.

Scuole chiuse per verifiche - Intanto, nella giornata di giovedì 27 settembre le scuole resteranno chiuse nel comune di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, uno dei centri colpiti dalla serie di scosse. Il sindaco, Antonio Mainiero, ha disposto la chiusura di tutti gli istituti per consentire a vigili del fuoco e tecnici comunali di compiere tutte le verifiche strutturali.

Leggi tutto
Prossimo articolo