Roma, "tangenti sulla fornitura di bus": 4 indagati

1' di lettura

Perquisizioni della Finanza nella sede di Roma Metropolitana nell'ambito dell'inchiesta su un giro di false fatturazioni. Tra i coinvolti, anche l'ad dell'Ente Eur Riccardo Mancini e l'ex ad di Breda Menarini Roberto Ceraudo

Nuove perquisizioni nella sede di Roma Metropolitana, all'Ente Eur e alla Breda Menarini di Bologna (gruppo Finmeccanica) nell'ambito dell'inchiesta su un giro di false fatturazioni legate ad una commessa del 2009 di 40 bus per la quale sarebbe stata pagata una maxi tangente.
Una partita dal valore di 20 milioni di euro dietro la quale, secondo l'ipotesi di lavoro della procura, ci sarebbe stata una tangente da 500 mila euro frutto del meccanismo delle sovrafatturazioni.

Nell'inchiesta ci sono quattro indagati: tra loro l'ad dell'Ente Eur Riccardo Mancini e l'ex ad di Breda Menarini Roberto Ceraudo. Le ipotesi di reato sulle quali lavora il pm Ielo sono la corruzione e la frode fiscale.
La fornitura di bus al centro dell'indagine che ha portato alle perquisizioni è stata curata da Roma Metropolitane.
I 40 mezzi avrebbero dovuto servire il corridoio della mobilità Laurentina che non è servito da mezzi Atac.

La vicenda comincia con l'assegnazione dell'appalto da parte di Roma Metropolitane, per la realizzazione del corridoio della mobilità Laurentina, al consorzio Ati dove le Fiamme gialle hanno acquisito nella mattina del 26 settembre la documentazione relativa all'assegnazione dei lavori.
Per la percorrenza del corridoio era stato deciso l'utilizzo di 40 filobus, realizzati dalla Breda, società che avrebbe, secondo quanto accertato dagli inquirenti, versato la maxitagente a Riccardo Mancini, all'epoca dei fatti considerato "uomo forte" all'interno del Comune di Roma.

Intanto la società Roma Metropolitane sottolinea come "non risulta che sia iscritto al registro degli indagati alcun dirigente o dipendente della Societa'". A sottolinearlo è la stessa società in una nota, dopo che, ricorda la stessa nota, "gli inquirenti della Guardia di Finanza e dei Carabinieri si sono recati presso gli uffici di Roma Metropolitane richiedendo di acquisire una serie di documenti relativi all'appalto per la realizzazione di un sistema di trasporto di tipo filoviario a servizio dei "corridoi del trasporto pubblico" Eur-Tor de' Cenci ed Eur Laurentina-Tor Pagnotta". Nell'ambito di tale appalto "Roma Metropolitane svolge il ruolo di stazione appaltante. Tutta la documentazione richiesta è stata consegnata".

Leggi tutto