Ritorno in classe, 110 euro solo per il "corredo scolastico"

Non solo caro-libri. Anche il corredo scolastico rappresenta una spesa importante per le famiglie - Credits: Fotogramma
1' di lettura

Una ricerca di Adiconsum e KlikkaPromo fa il punto sulla spesa che le famiglie dovranno affrontare per acquistare gli zaini e tutto l'occorrente per riempirli. Napoli la città più conveniente, Torino la più cara. Online le migliori offerte

Centodieci euro. E' la cifra media che le famiglie italiane dovranno spendere già prima dell'apertura delle scuole solo per acquistare lo zaino e tutto il "corredo" di astucci, quaderni, penne ed evidenziatori. Senza considerare, ovviamente, i libri di testo che anche quest’anno rappresenteranno la voce più considerevole.
E' questo il dato principale che emerge da una ricerca realizzata dall'associazione dei consumatori Adiconsum insieme al motore di ricerca delle offerte dei supermercati KlikkaPromo.it che ha confrontato i costi dei kit scolastici in cinque città italiane, andando a caccia delle offerte più vantaggiose lanciate in questi giorni dalla grande distribuzione.

Napoli low-cost, Torino la più cara - Dall'analisi congiunta è emerso che il corredo più economico può essere acquistato a Napoli, dove servono 108,65 euro per comprare uno zaino di qualità e riempirlo di tutto l'occorrente per l'anno: diario, astuccio, quaderni, penne, matite, pennarelli, evidenziatori e gomme. Al secondo posto troviamo Firenze (108,82 euro), seguita da Roma (109,14 euro) e Milano (111,42). La città più cara è invece Torino dove, anche facendo attenzione alle offerte più vantaggiose, difficilmente si potrà spendere meno di 112,83 euro.

Qualità a prezzo scontato - I 110 euro di media sono stati calcolati su prodotti di marca venduti a prezzo scontato e quindi sono "nettamente inferiori rispetto a quello che si spenderebbe acquistando il tutto a prezzo pieno". Adiconsum sottolinea come, sfruttando le offerte, si possano acquistare zaini firmati già a partire da 25 euro; un astuccio con logo costa invece almeno 13 euro. L'altra opzione per le famiglie più in difficoltà sono poi i marchi della grande distribuzione: qui i risparmi possono essere davvero considerevoli, con zainetti in vendita giù a partire da 5 euro.

Trovare gli sconti online - Per orientarsi nella giungla delle offerte conviene dare un’occhiata a Kikkapromo.it, motore di ricerca che permette di visualizzare tutte le offerte lanciate dalla grande distribuzione. Grazie alla funzionalità di localizzazione, si può scoprire in pochi click quale supermercato nelle vicinanze offre il prezzo migliore per uno zaino, astucci e diari, quaderni, penne, matite, pennarelli, gomme. Si possono anche effettuare comparazioni su uno stesso prodotto, per scoprire quale supermercato permette di risparmiare qualche euro in più.

Le offerte sui libri di testo - Capitolo a parte è invece quello delle offerte sui libri di testo. Anche qui la grande distribuzione è scesa in campo con offerte di ogni tipo. Adiconsum ricorda quelle di Esselunga, Conad e Conad Leclerc che scontano del 15% tutti i libri acquistati presso i propri punti vendita. Stessa percentuale offerta da Coop e Ipercoop ai propri soci (per i normali clienti c'è invece il 10%)
Carrefour, Simply, Auchan, Pam e Panorama hanno invece scelto la formula dei buoni sconto: al momento dell'acquisto dei libri di testo vengono offerti voucher che variano dal 10% al 20% e che possono poi essere utilizzati per la spesa di tutti i giorni. Ad ogni modo, a questo indirizzo Adiconsum mette a disposizione tutta una serie di consigli su come risparmiare prima di comprare i libri di testo.
Altroconsumo ha invece mappato l’offerta di 11 catene sui testi scolastici. "Sconti che vanno dal 15% al 20%", sostiene l'associazione: "E la concorrenza con cartolerie e librerie viaggia anche online: è possibile prenotare sul sito del supermercato e ritirare i volumi presso i punti indicati".


Leggi tutto