Finanza, nel 2012 sequestrati 41 milioni alle frontiere

1' di lettura

Nei primi sette mesi dell'anno le fiamme gialle hanno effettuato 2638 controlli in aeroporti e porti, incrementando del 78% il sequestro di valuta. Non solo evasione fiscale ma anche truffe e riciclaggio dietro la fuga di denaro all'estero

La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 41 milioni di euro di valuta alle frontiere fra gennaio e luglio 2012. Nei 2638 interventi effettuati in porti e aeroporti si è registrato un incremento è del 78% rispetto ai primi 7 mesi del 2011, quando erano stati sequestrati 23,2 milioni. Sequestrati anche 88 kg d'oro e 570 d'argento.

Soldi nascosti in doppi fondi e vestiti - Fra le scoperte degli ultimi giorni, la Gdf segnala che all'aeroporto "Leonardo da Vinci" di Fiumicino, i finanzieri hanno individuato un'imprenditrice cinese che aveva nascosto all'interno della biancheria intima quasi 100 mila euro e un imprenditore italiano con attività in Etiopia viaggiava con 122 mila euro nascosti nel doppiofondo del trolley. All'aeroporto di Firenze, un imprenditore tessile cinese con sede a Prato era in partenza per Shangai con 180 mila euro nascosti nella fodera di alcune giacche.

Cani cerca valuta - A Malpensa, i finanzieri hanno messo a punto un sistema informatico in grado di individuare i movimenti per eludere i limiti imposti dalla legge, che si unisce al fiuto dei "cash dog", addestrati a cercare il denaro. "Tango", il labrador di 4 anni che pattuglia le partenze dell'aeroporto, ha segnalato un cingalese che aveva nascosto 424 mila euro nella sua valigia. L'altro cane "Cash", invece, presidia il valico di Ponte Chiasso e ha segnalato un pensionato che viaggiava con 242 mila euro.

Denaro nascosto dietro al contachilometri - La Gdf rileva come dietro la fuga di denaro all'estero non ci sia solo il tentativo di evasione fiscale ma anche truffe e riciclaggio. A Ponte Chiasso i finanzieri hanno fermato auto modificate con doppifondi per nascondere i soldi ai controlli della fiamme gialle. Il caso più eclatante scoperto nei mesi scorsi è quello dell'Audi A3 fermata al valico di Bizzarone (Co) con un milione di euro nascosto in un vano dietro al contachilometri

Leggi tutto