Windjet, fallisce la trattativa con Alitalia

1' di lettura

La compagnia low cost, vicina alla bancarotta, non si presenta all'incontro con l’Enac: voli cancellati e caos a Fiumicino. L'authority ammonisce: "Senza garanzie stop dal 13 agosto". Sfuma l'accordo per l'acquisizione da parte della compagnia di bandiera

Dopo un duro botta e risposta tra Windjet e Alitalia, e mentre numerosi passeggeri della compagnia low cost non sanno cosa sarà dei loro voli, fallisce la trattativa per l'integrazione delle due società, facendo così svanire la possibilità di salvare la compagnia sull'orlo della bancarotta. Al termine di un duro muro contro muro tra le due società, è una nota diffusa da Alitalia, a far sfumare la possibilità di un accordo. "A seguito delle dichiarazioni odierne da parte dell'Amministratore Delegato di WindJet, dalle quali è evidente la volontà della compagnia catanese di non rispettare le condizioni sottoscritte negli accordi del 2 e 3 agosto scorsi - si legge - Alitalia informa che non vi è più spazio per ulteriori trattative con WindJet per l'acquisizione del vettore catanese".

Windjet diserta l'incontro con l'Enac - Già nella mattinata del 10 agosto, i rappresentanti di Windjet non si erano presentati all'incontro con l'Enac, dopo che l'appuntamento era stato rinviato sempre per la loro assenza. L’incontro era stato convocato dall’Enac proprio per verificare che Windjet abbia un piano operativo tale da "evitare cancellazioni e ritardi prolungati dei voli e i conseguenti disservizi per i passeggeri".
L'autorità dell'aviazione civile, alla nuova diserzione, ha allora comunicato in una nota che "in assenza delle garanzie richieste e del concreto miglioramento della regolarità operativa dei voli già a partire da questo fine settimana, l'Enac sarà costretto da lunedì 13 agosto prossimo alla sospensione della licenza di esercizio per manifesta incapacità della società Wind Jet".

Il botta e risposta con Alitalia - Alitalia, da parte sua, nel corso della giornata di venerdì 10, ha ribadito la disponibilità a firmare il contratto con Windjet in base agli accordi raggiunti, purché a fronte "delle garanzie ancora mancanti e senza le quali l'operazione non può essere conclusa".  Immediata la replica di Windjet che, in un comunicato, ha detto di aver fatto fronte a "tutte le condizioni minime richieste per chiudere le operazioni" con Alitalia, accusando la compagnia di bandiera di voler "spuntare condizioni maggiormente vantaggiose, ulteriori rispetto a quanto pattuito, imponendo condizioni vessatorie".
A seguito del comunicato della compagnia low cost,  la rottura definitiva delle trattative con Alitalia.

Disagi negli aeroporti - La licenza, a questo punto, potrebbe essere riconsegnata già sabato 11 agosto e in questo caso l'impegno dell'Ente sarà proteggere i passeggeri che intanto furiosi accolgono le notizie negli scali tra ritardi e cancellazioni.
Quattro voli della compagnia siciliana programmati per il 10 agosto in partenza dall'aeroporto di Fiumicino e diretti a Catania e Palermo sono stati cancellati. Oltre 460 i passeggeri coinvolti, per la maggior parte dei quali sono stati allestiti, per senso di responsabilità nei confronti dei viaggiatori, voli speciali da parte dell'Alitalia.

Leggi tutto