Maltempo, due morti in Alto Adige

1' di lettura

In Val di Vizze, vicino Vipiteno, un violento nubifragio ha provocato una frana che ha ucciso due donne. Evacuato almeno 150 persone. Chiusa la ferrovia del Brennero fino a lunedì

Sono due anziane le vittime del nubifragio che si è abbattuto nella tarda serata di sabato sulla zona settentrionale dell'Alto Adige, in particolare in val di Vizze (vallata laterale che si dirama verso est dalla città di Vipiteno). Due frane hanno hanno travolto i masi dove due anziane vivevano sole, una ad Avenes e l'altra a Tulve, entrambe piccole frazioni del comune di Prati di Vizze. Inoltre sono stati 150 gli sfollati che hanno trovato riparo in una palestra di Vipiteno e alcune persone sono rimaste per ore bloccate in auto all'interno di un tunnel. Molte strade sono ancora impraticabili e invase dal fango, mentre la ferrovia del Brennero resterà chiusa almeno fino a lunedì mattina.

Sempre ad Avenes quattro persone hanno trascorso alcune ore nella loro auto bloccata per uno smottamento in un tunnel e solo alle 7 del mattino, dopo aver lavorato per tutta la notte, i vigili del fuoco sono riusciti a trarle in salvo. Complessivamente sono quaranta le case evacuate. Nella zona colpita dal nubifragio stanno lavorando circa 450 tra vigili del fuoco e volontari per 90 interventi, ed è giunto anche il presidente della provincia autonoma Luis Durnwalder che ha stimato un danno di circa dieci milioni di euro. La strada provinciale 508 èchiusa.

Leggi tutto