Tav, Passera nomina Virano a capo del gruppo Italia-Francia

Mario Virano
1' di lettura

Dopo le dimissioni di Rainer Masera, il ministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture ha designato la nuova guida della Commissione intergovernativa per la tratta della Torino-Lione

Il ministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture Corrado Passera ha designato nei giorni scorsi Mario Virano come capo della delegazione italiana in seno alla Commissione intergovernativa per la Tav. La nomina - precisa una nota - giunge in seguito alle dimissioni di Rainer Masera.
Le dimissioni di Masera sono state formalizzate lo scorso 28 giugno, alla scadenza dell'incarico. "Il ministro Passera - prosegue la nota - ha sentitamente ringraziato il prof. Masera per l'importante lavoro sin qui svolto e ha confermato all'architetto Virano il
forte appoggio suo personale e dell'intero governo per la realizzazione della Tav".

I compiti della commissione intergovernativa - La Commissione intergovernativa italo-francese sulla Torino-Lione ha il compito di coordinamento di tutte le competenze relative alla tratta internazionale della Torino-Lione, che va dalla stazione di Susa (Torino) a quella di Saint Jean de Morienne (Francia).
La tratta è lunga circa 63 chilometri e comprende il tunnel di 57 chilometri che attraverserà le Alpi per collegare Italia e Francia, di cui 45 in territorio francese. (In tanti si oppongono al progetto - sfoglia l'album delle proteste). Nell'elaborazione delle proposte e nel coordinamento degli studi degli interventi su questa tratta la Commissione 'sostituisce' i governi italiano e francese, ai quali spetta comunque la responsabilità delle scelte politiche e delle decisioni finali, con particolare riferimento agli aspetti finanziari. La Commissione intrattiene anche i rapporti con l'Unione Europea per le materie di sua competenza. La Commissione è composta da una trentina di rappresentanti dei due Paesi, oltre che da un rappresentante della stessa Unione Europea. E' presieduta a turno da un rappresentante italiano o francese; il mandato ha la durata di un anno, con il contemporaneo incarico di co-presidente al rappresentante dell'altro Paese.
In questo momento, le funzioni di presidente sono svolte dall'ex ministro francese Luis Besson, con il dimissionario Rainer Masera co-presidente e capo della delegazione italiana. Il mandato di Besson scadrà il prossimo 31 dicembre e a lui subentrerà Mario Virano, nominato il 17 luglio dal Ministro delle infrastrutture Corrado Passera capo della delegazione italiana. Prima di Masera, da parte italiana la Commissione è stata più volte presieduta da Sergio Pininfarina, il senatore a vita deceduto nei giorni scorsi.

Leggi tutto