Benzina, sciopero dal 3 al 5 agosto. Ma il Garante dice no

1' di lettura

Dal 30 luglio fino al 5 agosto, inoltre, non si potrà pagare con bancomat e carta di credito. Stop del presidente dell'Autorità di garanzia: "E' periodo di ferie". Protestano anche i servizi balneari: ombrelloni chiusi il 3 agosto

Primi di agosto all'insegna dello sciopero. Il 3, 4 e 5 agosto serrata dei benzinai. E sempre venerdì 3 resteranno chiusi fino alle 11 di mattina gli stabilimenti balneari. Questo quanto annunciato dai sindacati di categoria martedì 17 luglio. Intanto arriva il veto del Garante, che richiama i i gestori delle pompe di benzina: "E' periodo di ferie".

Benzina, gestori in sciopero - Faib, Fegica e Figisc/Anisa, sindacati che riuniscono benzinai della rete ordinaria e gestori delle aree di servizio autostradali, hanno annunciato con una nota uno sciopero di tre giorni dei distributori, da venerdì 3 a domenica 5 agosto, contro i tagli dell'industria petrolifera e il mancato intervento del governo.
Tra i comportamenti dell'industria petrolifera contestati dalle organizzazioni sindacali ci sono "accordi collettivi scaduti e non rinnovati; margini tagliati unilateralmente fino al 70%; licenziamenti forzati degli addetti alla distribuzione; rifiuto di adottare diverse tipologie contrattuali; discriminazioni sui prezzi che spingono fuori mercato migliaia di impianti senza possibilità di reazione alcuna, vendite autostradali totalmente cannibalizzate".
Secondo Faib, Fegica e Figisc/Anisa sono oltre 20.000 le piccole imprese di gestione e circa 120.000 le persone colpite da questi "comportamenti".
Tra le iniziative annunciate c'è anche la "sospensione dei  pagamenti del rifornimento carburanti attraverso carte di credito, pago bancomat e carte bancarie" dal 30 luglio al 5 agosto.

Il garante dice no - Immediato l'intervento del Presidente dell'Autorità di garanzia sugli scioperi, Roberto Alesse, che ha segnalato che lo sciopero del 3 agosto è impossibile, dal momento che quel giorno "rientra tra i periodi di franchigia", e ha chiesto ai gestori di "escludere dal fermo le zone colpite dal sisma in Emilia, ove vige lo stato di emergenza". Il Garante ha inoltre segnalato che gli scioperi non possono essere proclamati neanche nei giorni compresi tra il 10 ed il 20 agosto e tra il 26 agosto ed il 5 settembre.

Il 3 agosto sciopero dell'ombrellone  - E il prossimo 3 agosto i balneari di tutta Italia incroceranno gli ombrelloni in segno di protesta per manifestare contro il silenzio del Governo sui problemi della categoria. I clienti degli stabilimenti dovranno aspettare le 11 del mattino per potersi riparare dal solleone, fino a quando cioè i gestori riprenderanno la normale attività dopo aver reso note le motivazioni del fermo (saranno regolarmente garantiti i servizi di salvataggio).

Leggi tutto