Cieco per l'Inps, va in scooter: denunciato

1' di lettura

Cinque falsi non vedenti, due donne e tre uomini, sono stati smascherati a Catania dalla Guardia di finanza. Le fiamme gialle li hanno ripresi mentre svolgevano attività incompatibili con l'invalidità dichiarata

Finti ciechi per l’Inps, guidavano lo scooter, giocavano a calcio balilla, facevano le scale senza difficoltà. Cinque falsi invalidi, due donne e tre uomini, sono stati smascherati a Catania dalla Guardia di finanza, che li ha denunciati per truffa ai danni dell'Inps. Per anni, anche oltre venti, hanno percepito - secondo l'accusa indebitamente - assegni di invalidità e indennità di accompagnamento per un totale di circa mezzo milione di euro. Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura, i finti invalidi sono stati filmati mentre si dedicavano ad attività incompatibili con la cecità.

La magistratura ha disposto il sequestro di beni degli indagati per un ammontare equivalente del danno arrecato alle casse pubbliche, a copertura di un eventuale risarcimento da disporre alla fine del procedimento giudiziario. Sono stati sequestrati, in particolare, cinque immobili e le disponibilità esistenti sui conti bancari dove venivano accreditate le indennità.  Gli indagati sono una donna di 47 anni dichiarata cieca dal 1999, un'altra di 36 anni, invalida dal 2008, e tre uomini di 39, 42 e 30 anni, i primi due riconosciuti come ciechi rispettivamente nel 2009 e nel 1991, e l'ultimo qualificato solo parzialmente cieco dal 2009.

Leggi tutto