Strage Viareggio, nel terzo anniversario chiusa l'inchiesta

1' di lettura

Era il 29 giugno 2009 quando 32 persone persero la vita nell'incidente ferroviario. A tre anni di distanza, il procuratore di Lucca fa sapere: "Sono in corso di notifica gli avvisi di conclusione delle indagini per 32 indagati". Città in lutto

Alla vigilia del terzo anniversario della strage di Viareggio nella quale persero la vita 32 persone,  la Procura di Lucca ha chiuso le indagini (qui la cronaca dell'incidente). Lo ha annunciato il procuratore capo Aldo Cicala. “In merito alle indagini relative al disastro ferroviario del 29 giugno 2009 - spiega Cicala in una nota - si ravvisa l'opportunità di comunicare che sono in corso di notifica gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 32 indagati per i reati di disastro ferroviario colposo, incendio colposo ed omicidio e lesioni colpose plurime, nonché nei confronti di 9 enti".
Dopo 18 mesi di indagini, quindi, dei 38 indagati, l'avviso di chiusura delle indagini arriva a 32 di essi, ma solo quando saranno terminate le pratiche di polizia giudiziaria si potranno conoscere i nomi.

In città, in occasione dell’anniversario, il sindaco ha proclamato  lutto cittadino, e le bandiere sono a mezz'asta non solo per le vie della città, ma anche negli stabilimenti balneari. Giovedì sera le Ferrovie dello Stato, in una nota, hanno espresso "la propria sentita partecipazione ai parenti delle vittime e a tutta la città”, auspicando che "possa giungere loro, quindi, quel senso di intenso cordoglio che il Gruppo Ferrovie prova da quella tragica notte del 29 giugno 2009". La probabile causa dell'incidente è  attribuibile al cedimento  strutturale di un asse del carrello del primo carro-cisterna  deragliato.

Leggi tutto