Barbara Faggioli al processo Ruby: "Silvio è come un padre"

1' di lettura

"E' vergognoso che continuino ad accanirsi contro di lui, è un attacco mediatico" ha detto la showgirl dopo aver testimoniato nel procedimento a carico di Berlusconi. E sui soldi e i regali da parte dell'ex premier: "Li ricevo tuttora, sono solo aiuti"

"Berlusconi è come un padre per me, è vergognoso che continuino ad accanirsi contro di lui, è solo un processo mediatico" Così Barbara Faggioli ha parlato ai giornalisti del caso Ruby, dopo aver testimoniato nel processo in cui l’ex premier è imputato di concussione e prostituzione minorile.

"Mi ha solo aiutato come un padre e mi ha consigliato di abbandonare questo tipo di mondo", quello del piccolo schermo, "e di rimettermi a studiare” ha detto ai giudici della quarta sezione penale del Tribunale di Milano la ragazza. La Faggioli ha ribadito più volte che a Villa San Martino si tenevano solo delle cene "dove spesso si cantava" nelle quali il presidente "raccontava qualche aneddoto, anche qualche vicenda politica" e, rispondendo alla domanda precisa del pm Antonio Sangermano, ha affermato di non aver mai visto scene hard di sfregamenti e toccamenti tra l'ex premier e le giovani invitate.

Barbara Faggioli ha detto che il locale dove secondo l'accusa si svolgeva il bunga bunga era in realtà un salotto seppur con un palo dove "si ballava e si cantava. Non erano spogliarelli, ma ho visto spettacoli". E quando il pm ha letto in aula alcune telefonate intercettate tra la fotomodella e la consigliera regionale Nicole Minetti con cui la giovane era molto amica ha spiegato a proposito di alcune parole in codice che il termine "scarpe" voleva dire soldi e che l'ex premier era soprannominato "Betty". Inoltre, ha ribadito più volte che "il presidente mi ha sempre dato aiuti come se fosse un padre" cioè soldi e anche il pagamento delle rate dell'affitto dell'appartamento di Milano in cui vive "e lo fa tuttora".

La ragazza ha ammesso di aver ricevuto anche in dono dei gioielli tra cui il collier che oggi portava al collo riferendo di averlo ricevuto come dono per un suo compleanno. "Lo ha fatto per galanteria - ha aggiunto - perché fa parte del suo modo di essere, è molto galante. E per galanteria ha regalato tanti oggetti ai suoi ospiti". La giovane ha negato comunque che regali e soldi che Berlusconi ha dato anche ad altre ragazze fossero compensi per rapporti sessuali.

Leggi tutto