Fondi neri sanità lombarda, dalla Maugeri soldi ai politici

1' di lettura

Secondo i pm di Milano, il polo ospedaliero avrebbe trasferito ingenti somme nelle mani di funzionari o intermediari che negli anni avrebbero illecitamente agevolato l'attività della Fondazione

"Pagamenti riservati dalla Fondazione Maugeri anche a favore di esponenti politici o loro famigliari" e "ingenti somme di denaro non solo a Daccò e Simone ma anche a tutti coloro che, politici o funzionari pubblici o intermediari, hanno negli anni illecitamente agevolato l'attività della Fondazione Maugeri in diverse iniziative e in varie località". Lo scrive, mercoledì 6 giugno, il Corriere della Sera, riportando il parere negativo dei pm alla scarcerazione del direttore generale della Maugeri Costantino Passerino.

"Per la prima volta - scrive il Corriere - i pm dell'inchiesta sulla sanità lombarda lo mettono nero su bianco... Sinora le carte depositate si arrestavano davanti alla traiettoria dei soldi della Maugeri a Daccò e Simone; e per il resto, nei testimoni, esistevano solo generiche evocazioni degli agganci di Daccò in Regione, e il pressing di domande dei pm a Daccò sulle vacanze pagate sotto varie forme a Formigoni. Ma adesso, dal pertugio degli interrogatori al direttore generale della Maugeri, parzialmente dischiuso proprio dal parere negativo dei pm Laura Pedio e Antonio Pastore alla sua richiesta di scarcerazione, si intuisce che nelle indagini c'è già qualcosa di più".

Leggi tutto