Il dramma di un aquilano, colpito dal sisma in Emilia

1' di lettura

Dormire in una tenda, in un parco di Modena, dopo essere fuggito dal terremoto all’Aquila. E' la storia di un cittadino abruzzese che a SkyTG24 racconta: "All'Aquila abbiamo lasciato tutto e non sappiamo quando ci rapproprieremo di casa nostra"

Fuori casa, in una tenda, in mezzo a un parco a Modena, dopo essere fuggito dal terremoto all’Aquila. E’ la storia di una famiglia abruzzese, tra quelle colpite dal terremoto in Emilia. "Io sono dell’Aquila: lì abbiamo vissuto il dramma oltre la paura – racconta l’uomo aquilano - abbiamo lasciato tutto e siamo usciti di casa. Non sappiamo quando ci riapproprieremo di casa nostra e intanto dobbiamo pagare il mutuo perché dal 1 luglio 2010 gli istituti bancari chiedono i soldi, che la casa sia inagibile o no".

Leggi tutto