Terremoto, viaggio nella zona rossa di San Felice sul Panaro

1' di lettura

Le telecamere di SkyTG24 entrano nell'area più colpita della cittadina emiliana. Il patrimonio storico è danneggiato e gli abitanti recuperano lo stretto necessario per continuare a vivere fuori dalle case

San Felice sul Panaro è un paese ferito. Provato dalla scossa del 20 maggio è stato messo in ginocchio dal terremoto del 29 maggio, di magnitudo 5.8 della scala Richter. La torre dell’orologio è andata completamente distrutta. Il teatro comunale, integro all’esterno, è imploso all’interno. La zona della torre estense è chiusa anche ai Vigili del Fuoco, perché potrebbe collassare in ogni momento. In attesa di una mappatura completa dei danni e dei sopralluoghi degli esperti, che dovranno dare l’agibilità agli edifici ancora in piedi, gli abitanti vengono accompagnati nelle loro case per recuperare lo stretto necessario per vivere fuori dalla città.

Leggi tutto