Inchiesta Bpm, Ponzellini lascia la presidenza di Impregilo

1' di lettura

Le dimissioni arrivano dopo l’inchiesta sulla Banca Popolare di Milano nella quale è indagato per reati di infedeltà patrimoniale e associazione a delinquere. L’ex presidente si trova agli arresti domiciliari dal 29 maggio

Massimo Ponzellini, attualmente agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta della procura di Milano sulla gestione di Bpm di cui è stato alla presidenza, ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di presidente di Impregilo. Lo comunica la società in una nota precisando che "le dimissioni sono state motivate dalla volontà del dottor Ponzellini di consentire alla Società di continuare ad operare con grande trasparenza in tutti i mercati,evitando possibili strumentalizzazioni, anche indirette, con le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto in questi giorni per fatti attinenti ad un altro incarico professionale ricoperto in passato".

Leggi tutto