Sisma Emilia, San Felice prova a tornare alla normalità

1' di lettura

A SkyTG24 la testimonianza di un commerciante che riapre il suo negozio in uno dei paesi più colpiti dal terremoto: "Bisogna reagire, in qualche modo dobbiamo andare avanti". La Cgil avverte: a rischio 5 mila posti di lavoro

"Bisogna reagire. In qualche modo dobbiamo andare avanti: ci improvvisiamo". Così a SkyTG24 un commerciante di San Felice sul Panaro, uno dei paesi epicentro del sisma (FOTO), che lunedì 21 ha deciso di aprire il proprio negozio. "La seconda notte è stata intensa - spiega - questo terremoto non ci molla" (guarda il video in alto).
Intanto la Cgil traccia un bilancio provvisorio e approssimativo secondo cui nelle zone colpite sarebbero a rischio 5 mila posti di lavoro. Il conto si riferisce solo alla industria, e non tiene conto di terziario e agricoltura.

Leggi tutto