Terrorismo, scritta Br negli uffici Ansaldo: “Orsi a morte”

1' di lettura

La minaccia, con la stella a cinque punte, contro l'ad di Finmeccanica è stata trovata in un ufficio del personale. Per la società, che controlla il gruppo dove lavora Adinolfi (ferito 10 giorni fa), si tratterebbe dell'opera di un "mitomane"

La scritta "Orsi a morte", con la firma delle Br e la stella a cinque punte, simbolo del gruppo brigatista, è stata trovata nella mattinata del 18 maggio in un ufficio del personale al quarto piano della sede di Ansaldo Energia, in via Lorenzi a Cornigliano, frazione di Genova. Giuseppe Orsi è il presidente e l'Ad di Finmeccanica che controlla Ansaldo. La scritta, lunga quasi un metro, è stata vista da un dipendente che l'ha segnalata ai carabinieri.

Secondo fonti investigative citate dall'agenzia di stampa Adnkronos, si tratta di "una minaccia vergata a matita, larga circa 30-40 centimetri, in una zona molto frequentata dell'edificio, tra due ascensori". Sul posto sono intervenuti anche i militari della sezione rilievi.  Fonti ufficiali di Finmeccanica, contattate dall'ANSA, hanno riferito che dalle verifiche effettuate è risultato che la scritta "non è in alcun modo riconducibile a elementi eversivi ed è opera di un mitomane".

Ansaldo Energia è una società collegata ad Ansaldo Nucleare dove lavora Roberto Adinolfi il manager ferito lunedì 7 maggio nei pressi della sua abitazione, a Genova, con un colpo di pistola da aderenti alla Fai.
Proprio ieri, giovedì 17 maggio, il capoluogo ligure si è radunato in piazza per esprimere solidarietà ad Adinolfi e dire no al terrorismo. E intanto, dopo la gambizzazione di Adinolfi e gli attentati ad Equitalia, anche il governo ha deciso un nuovo piano antiterrorismo: 14.000 i siti a rischio, 550 le persone da scortare.

Leggi tutto