Trasporti, al via un fine settimana di scioperi

1' di lettura

Venerdì 20 aprile stop ai mezzi pubblici di Roma, Torino e Bologna per l’agitazione promossa da Cgil, Cisl e Uil. Serrata revocata a Milano per favorire il Salone del Mobile. Fermi anche i treni per 24 ore

(in fondo all'articolo tutti i video sulla crisi economica)

Riforma del lavoro, esodati e mancanza di crescita. Sono questi i temi per i quali, tra venerdì 20 aprile e domenica 22, i sindacati hanno chiesto ai lavoratori del trasporto pubblico locale e delle Ferrovie dello Stato di incrociare le braccia. La situazione appare piuttosto caotica, dato che gli scioperi si intrecciano con manifestazioni che cambiano orario da città in città.

Il fine settimana nero comincia con lo sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil. Venerdì 20 aprile il trasporto locale di Roma, Torino e Bologna, si fermerà per quattro ore, dalle 9.30 alle 13.30.

A Roma ci saranno i disagi più forti, poiché insieme ai sindacati nazionali scioperereranno anche l’Or.S.a e l'Usb che bloccheranno tutti i trasporti ATAC, metropolitana compresa. Verranno garantite le fasce orarie protette, dalle 6.30 alle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.00. Si fermeranno anche gli iscritti alla Faisa Cisal, che bloccherà 38 linee di autobus nella notte tra giovedì e venerdì. A rischio anche i collegamenti n6, n7, n25 e il trasporto verso l’aeroporto di Fiumicino.

A Torino coinvolti i mezzi pubblici Gtt, servizio urbano e suburbano, e la metropolitana (esclusa la linea 19) dalle 17.45 alle 21.45 oltre alle autolinee extraurbane.

A Bologna si fermeranno per  4 ore i dipendenti di TPER. Lo sciopero, dalle ore 11 alle 15, riguarderà bus e corriere ATC e FER: urbani, suburbani ed extraurbani.  Verranno garantite solo le corse dal capolinea centrale verso la periferia (e viceversa), con orario di partenza fino alle ore 10.45.

A Milano tutto regolare. La città sarà risparmiata dagli scioperi a causa del Salone del Mobile 2012. Per non ostacolare l’evento, lo sciopero dell’Atm è stato revocato. Tutti i servizi urbani funzioneranno normalmente.

Per i treni, invece, lo sciopero comincerà alle 21 di sabato e andrà avanti per 24 ore, fino alle 21 di domenica 22 aprile. Oltre a Trenitalia, rimarranno fermi anche i treni di Trenord, in Lombardia.

Le Ferrovie dello Stato hanno dichiarato che 9 treni su 10 a lunga percorrenza faranno il loro percorso regolarmente. Per i treni regionali, al contrario, dovrebbero esserci molti disagi.  I servizi essenziali non saranno garantiti. Trenitalia ha fatto sapere che attiverà in numero verde gratuito (800. 892021) dalle ore 9 di sabato 21 aprile per ricevere informazioni.

Leggi tutto