Sanità Lombardia, "per Formigoni viaggi pagati da Daccò"

Il governatore lombardo Roberto Formigoni
1' di lettura

L'imprenditore indagato per i fondi neri del San Raffaele e della fondazione Maugeri avrebbe comprato a sue spese biglietti aerei per il governatore e il fratello. Lo scrive il Corriere, che cita l'interrogatorio del fiduciario dell'uomo d'affari

Leggi anche:
Lombardia, Formigoni: “Dimettermi? Non sono indagato”

L’imprenditore Pierangelo Daccò, legato a Comunione e liberazione, indagato nelle inchieste sul San Raffaele di Milano e sulla Fondazione Maugeri di Pavia, avrebbe pagato viaggi per il governatore della Lombardia Roberto Formigoni e il fratello Carlo. A dirlo il fiduciario svizzero di Daccò ,Giancarlo Grenci, anche lui indagato per associazione a delinquere, nell’interrogatorio davanti ai pm riportato dal Corriere della Sera.

Daccò è accusato di aver gestito i fondi neri di strutture sanitarie lombarde che ricevono finanziamenti dalla Regione. Grenci mosra ai pm un estratto conto della carta di credito di Daccò, che attesta il pagamento di un biglietto aereo Milano-Parigi per Formigoni e il suo segretario Alberto Perego del valore di 8mila euro, con partenza il 27 dicembre 2008. L'uomo mostra anche il pagamento di un volo per Parigi per Carlo Formigoni e Anna Martelli nel capodanno del 2010.
“So che Daccò e Simone (Antonio, altro imprenditore ciellino indagato, ndr) ospitavano spesso sulle loro barche Roberto Formigoni […] so che facevano le vacanze insieme, in particolare ricordo alcune vacanze a Saint Martin” dice ancora Grenci agli inquirenti, secondo il Corriere.
L'uomo parla anche di "pagamenti di affitti di ville da 80-90mila euro ai Caraibi per 2-3 settimane" e aggiunge "ritengo che fossero ragionevole destinate a ospitare più persone".

Da Formigoni fino a che il quotidiano non è andato in stampa non è arrivato alcun commento. "Non è stato possibile rintracciare il governatore lombardo per una replica su una vicenda che, pur se per ora sembra penalmente non rilevante, appare però imbarazzante politicamente" scrive il quotidiano di via Solferino.

Leggi tutto