Neutrini, si dimette il fisico dell'esperimento

1' di lettura

Antonio Ereditato, coordinatore del progetto che aveva indicato le particelle come più veloci della luce, ha rassegnato le dimissioni. La decisione dopo la presentazione di una mozione di sfiducia che comunque non era stata approvata

Leggi anche:
La Gelmini e quel tunnel tra Cern e Gran Sasso
Gaffe della Gelmini, leggi l'intervista a Ereditato di Sky.it
Twitter, il "tunnel fantasma" della Gelmini fa ridere il web

Si è dimesso il fisico Antonio Ereditato, coordinatore della collaborazione Opera i cui dati nel settembre scorso indicavano i neutrini come più veloci della luce (dati poi successivamente smentiti).
Lo si apprende dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).
Le dimissioni sono state presentate da Ereditato in seguito alla presentazione, da parte di alcuni membri di Opera, di una mozione che chiedeva le dimissioni del ricercatore dalla guida della collaborazione.
La mozione non è passata, ma ha di fatto creato una spaccatura fra i ricercatori. Su questa base Ereditato ha ritenuto opportuno dimettersi in quanto la collaborazione non sarebbe più stata gestibile.

"Sono sereno, ho ricevuto tantissimi messaggi di stima e vicinanza" e "non c'è da parte mia alcuna voglia di polemica, spero che la mia decisione concluda una fase", si è limitato a commentare il fisico.

Leggi tutto