Treni, ritardi a Milano per incendi dolosi

1' di lettura

Quattro roghi appiccati nella notte hanno causato dei rallentamenti sui convogli per pendolari in ingresso nel capoluogo lombardo. Su una delle centraline incendiate trovata una scritta No Tav

Guarda anche:
I pendolari di Trenitalia? Insoddisfatti al 100%
Roba da pendolari: su Facebook i disagi diventano slogan
Odissea sui binari: Fs nella bufera

Forti rallentamenti sulle linee ferroviarie si sono verificati nella mattinata di lunedì a Milano a causa di quattro incendi dolosi avvenuti nella notte su impianti elettrici della linea fra Rogoredo e Lambrate. Lo ha reso noto Rete ferroviaria italiana. Particolarmente penalizzati sono stati i treni dei pendolari in ingresso in città, provenienti da Genova e Bologna.

Il pronto intervento dei vigili del Fuoco e dei tecnici di RFI hanno permesso di contenere i disagi e le ripercussioni provocati dagli incendi. La circolazione (controlla qui la situazione in tempo reale) si è sempre svolta nella massima e completa sicurezza - riferisce una nota Fs - anche se nelle prime ore di lunedì si sono registrati rallentamenti nella corsa dei treni regionali in partenza e in arrivo a Milano. Un regionale Piacenza Milano è stato cancellato.

Nel luogo in cui si è sviluppato uno degli incendi gli agenti della Polfer hanno trovato una scritta No Tav e una bottiglia di benzina. A scoprire l'attentato è stata proprio una pattuglia della polizia ferroviaria che stava perlustrando il cavalcavia Bucari, da cui si vede la parte di massicciata ferroviaria, tra le stazioni di Lambrate e Rogoredo, sui cui si è verificato l'incendio. Lì, a poca distanza l'una dall'altra, si trovano quattro centraline di smistamento. Una Š stata incendiata e un'altra imbrattata con la scritta No Tav.

Leggi tutto