Barletta, Balduzzi: "Il centro medico non è autorizzato"

1' di lettura

Così il ministro della Salute a proposito dell'ambulatorio dove è morta una ragazza di 28 anni dopo avere ingerito il sorbitolo, acquistato su eBay. Attesa per i risultati dell’autopsia. Tre persone sono indagate. Il sito sospende le vendite del prodotto

Guarda anche :
Barletta, muore dopo test clinico. Prodotto comprato on line
Farmaci acquistati on line: allarme sui principi attivi

"Si è trattato di uso improprio di sorbitolo (Sorbidex diluito con acqua del rubinetto) non medico, in un centro non autorizzato". Così il ministro della Salute Renato Balduzzi parla in una nota dell'episodio avvenuto in un ambulatorio a Barletta, dove una ragazza di 28 anni, Teresa Summa, è morta e altre due si sono sentite male dopo avere ingerito il sorbitolo per un test sull'intolleranza alimentare. Il prodotto era stato acquistato su eBay ( l'intervista a una delle donne coinvolte e al fratello della vittima ).

Balduzzi: "Un sistema sanitario parallelo" -
"E' un episodio di gravità inaudita, ma secondo le nostre informazioni non è tale da suscitare allarme sanitario di nessun tipo", spiega il ministro che in un'intervista a Radio 24, a proposito del centro medico, parla anche di "circuito parallelo al Sistema sanitario nazionale". Intanto si attendono i risultati delle analisi sulle mille tonnellate di sorbitolo sequestrate dai Nas di Padova in due ditte di Rovigo e Mantova . Mentre il ministro ha lanciato un'allerta: "Si invitano coloro che hanno effettuato eventualmente acquisti di sorbitolo su eBay di non farne uso e di richiedere prontamente l'intervento dei Nas per analisi". A chiarire il quadro comunque contribuirà anche l'esito dell'autopsia sulla vittima.

Chi sono i tre indagati - Per il momento la procura di Trani sta indagando su tre persone. Si tratta del medico che aveva in cura la paziente, Mario Donato Pappagallo, del titolare dello studio medico di Barletta in cui doveva essere effettuato l'esame, Ruggiero Maria Spinazzola, e di Ettore Cicinelli, colui che materialmente ha acquistato il prodotto via internet. Le accuse sono di omicidio colposo, cooperazione in omicidio colposo e lesioni colpose. "C'è tutta la ferma determinazione a capire se questa sostanza sia stata adulterata", ha detto ai microfoni di SkyTG24 Carlo Maria Capristo, procuratore di Trani.




"Il mio assistito ha solo consigliato, per effettuare l'esame, uno studio tra i più noti di gastroenterologia, con il quale c'era collaborazione da anni e dove non si erano mai verificati incidenti", ha detto l'avvocato Massimo Chiusolo, difensore di Mario Donato Pappagallo, uno degli indagati.

Cosa è il sorbitolo e come si compra online -
A far discutere è anche l'acquisto online del prodotto su eBay. Il sorbitolo è un additivo alimentare, non un farmaco e quindi non ne è proibita la commercializzazione via web. Si tratta di un dolcificante, usato anche per dare consistenza al prodotto a cui è addizionato. Nell'industria farmaceutica viene usato per lo più come eccipiente, per facilitare la somministrazione di un farmaco. Come dimostra il servizio di SkyTG24 ( guarda il video in alto ) acquistarlo via Internet è un'operazione molto semplice e immediata.
Ma come fa notare Domenico Di Giorgio, direttore unità di contaffazione dell'Agenzia italiana del farmaco, "non va demonizzata Internet, va demonizzato l'uso indiscriminato di medicinali senza un controllo da parte degli esperti".

Guarda il video



eBay blocca la vendita del sorbitolo - Il sito di aste ha deciso di sospendere la vendita di sorbitolo in tutto il mondo. "eBay - si legge in una nota ufficiale dell'azienda - è profondamente addolorata da quanto accaduto a Barletta sabato 24 marzo. Ci sentiamo vicini alla famiglia della vittima. Le indagini sono in corso e quindi non possiamo commentare sul caso. L'azienda sta cooperando con le autorità locali e internazionali ed è impegnata a fornire tutto il supporto necessario affinché sia fatta chiarezza sulla vicenda".

Leggi tutto