Giustizia, ogni giorno vengono prescritti 389 processi

1' di lettura

Sono oltre 140mila i procedimenti "andati in fumo" nel 2011. In Italia infatti i termini per l'estinzione del reato possono decorrere in qualunque momento. Negli altri Paesi europei una volta iniziato il dibattimento, la prescrizione si ferma. VIDEO

Guarda anche:
La scheda sul processo Mills
Processo Mills: Berlusconi prosciolto per prescrizione
La fotostoria dei processi di Berlusconi
Per l'ex premier restano aperti ancora tre processi

(In fondo all'articolo tutti i video sulla sentenza del processo Mills)

Il processo sul caso Mills, in cui Silvio Berlusconi è stato prosciolto per prescrizione, è solo uno dei tanti che ogni giorno vengono prescritti nel nostro Paese. Sono 389 infatti i processi che ogni giorno si cancellano, in Italia, per intervenuta prescrizione. Oltre 140mila quelli "andati in fumo" nel 2011, contro una media europea pressoché pari a zero.

A essere prescritti, soprattutto i reati tributari e la corruzione, tanto che nell’ultimo rapporto Ocse sulla ricezione da parte dell'Italia della Convenzione sulla corruzione internazionale, si segnala come principale limite nel nostro Paese proprio la prescrizione. Che da noi può arrivare in qualche momento del processo. Mentre negli altri Paesi europei, spiega ai microfoni di SkyTG24, l’ex magistrato Gerardo D’Ambrosio e parlamentare Pd, "una volta che è iniziato il processo la prescrizione si ferma, non decorre più".

Per fare degli esempi, in Francia il conteggio dei tempi per la prescrizione viene interrotto da ogni atto investigativo, in Spagna e Germania si ferma con l’apertura del processo e in Inghilterra semplicemente non esiste.

Tutti i video sulla sentenza

Leggi tutto