Urbino, tregua dalla neve. Ma è allerta per le stalattiti

Stalatti di ghiaccio a Urbino in una foto della scuola di giornalismo
1' di lettura

Le formazioni di ghiaccio da tetti e cornicioni minacciano i passanti. Migliora la viabilità, ma per venerdì sono attesi altri 60 centimetri di neve. Il racconto dell'emergenza nei video della Scuola di giornalismo della città

Guarda anche:
Le previsioni del tempo
Tutte le notizie su maltempo e conseguenze

FOTO: L'album - I soccorsi - Neve e ghiaccio in tutta Europa - I politici e la neve - Neve e gelo in tutta Italia

VIDEO:
Il film dell'emergenza - Le testimonianze via web - Gli italiani si scoprono videomaker

REAZIONI:
Disagi a Roma: si infiamma il dibattito - Alemanno contro la Protezione civile - Chiodi (Abruzzo): stato d'emergenza - Polverini (Lazio): situazione critica - Iorio (Molise): paesi isolati

APPROFONDIMENTI: Ecco come è nata "l'autostrada del gelo" - Emergenza gas: limiti ai consumi delle industrie

Prima notte senza neve in provincia di Pesaro-Urbino, ad eccezione dell'area del Catria e dell'Alta Val Cesano. La tregua concessa dal maltempo, dopo sei giorni ininterrotti di neve, era particolarmente attesa nel Montefeltro, la zona più colpita dal maltempo e che ancora registra situazioni di disagio, sia per qualche abitazione ancora isolata sia per la viabilità.

Per quanto riguarda il comune di Urbino, dove sono caduti tra i 112 e i 180 centimetri di neve, i disagi alla viabilità sono rientrati, almeno per quanto riguarda le strade principali, mentre permangono nelle strade secondarie e nei collegamenti con le frazioni. A documentare passo passo l'emergenza, con foto, video, articoli, i giornalisti praticanti della Scuola di giornalismo di Urbino. Secondo quanto riferisce a Sky.it uno di loro, Massimiliano Cocchi, tutte le famiglie di Urbino che si trovavano isolate sono state raggiunte dai soccorsi e 27 nuclei familiari (anziani o donne con bambini) hanno deciso di non lasciare le loro case. Ora, racconta Cocchi,  il problema principale è rappresentato dalle stalattiti di ghiaccio sui tetti (chiamati nel dialetto locale "bromboli") e dal peso della neve sugli alberi. Ma, per i prossimi giorni, anche le previsioni meteo non fanno ben sperare: attesi infatti per venerdì 10 altri 60 centimetri di neve.

Per seguire gli aggiornamenti della Scuola di giornalismo: Il sito il Ducato online,
il canale Youtube, la pagina Facebook e l'account Twitter

Le stalattiti (in dialetto i "bromboli") di Urbino



La protezione civile rimuove una stalattite di due metri



Liberato un branco di cavalli intrappolati nella neve




Supermercati presi d'assalto per l'emergenza



Volontari partecipano ai soccorsi



Anziano soccorso dopo 5 giorni

Leggi tutto