Maltempo, venerdì altra neve. Vittime e disagi al Centro Sud

1' di lettura

In Irpinia un 81enne muore in un casolare, mentre nel frusinate un operaio è gravissimo dopo essere rimasto folgorato. Nel fine settimana a Roma obbligo di catene. L'amministratore delegato di Eni Scaroni da Monti per l'emergenza gas. FOTO, VIDEO, METEO

Guarda anche:
Le previsioni del tempo
Tutte le notizie su maltempo e conseguenze

FOTO: Tutte le immagini dell'emergenza - I soccorsi - Neve e ghiaccio in tutta Europa

VIDEO:
Il film dell'emergenza - Le testimonianze via web - Gli italiani si scoprono videomaker - Neve e stalattiti a Urbino

REAZIONI:
Alemanno contro la Protezione civile - Monti conferma la fiducia a Gabrielli - Chiodi (Abruzzo): stato d'emergenza - Polverini (Lazio): situazione critica - Iorio (Molise): paesi isolati

APPROFONDIMENTI: Ecco come è nata "l'autostrada del gelo" - Emergenza gas: limiti ai consumi delle industrie

(In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza maltempo)

Sono decine le vittime del maltempo in Italia, almeno 40 dall'inizio del mese. E sono continuate anche martedì 7 febbraio , anche se in calo rispetto ai giorni scorsi, le nevicate su gran parte dell'Italia, interessando soprattutto il versante adriatico da Nord a Sud. (L'Europa sotto zero: foto ). E mentre numerose aree del centro-sud sono ancora in tilt, le previsioni meteo annunciano per venerdì una nuova nevicata e rischio per tutto il week end .
Previsioni che spingono il presidente del Consiglio Mario Monti a rivolgere un appello ai ministri: "Serve un impegno più incisivo per evitare i disagi di questi giorni". Dopo lo scontro tra il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, il premier spiega: non c'è tempo per le polemiche . E rinnova la sua fiducia al dipartimento. Intanto la procura di Roma, in seguito alle denunce presentate da alcune associazioni dei consumatori, ha aperto un'inchiesta sui disagi di venerdì 3 febbraio.

LINK UTILI - Ecco i link utili per gli aggiornamenti in tempo reale sulle strade: cciss.it , autostrade.it . (Su smartphone e tablet, disponibile l'applicazione  'Vai') . Per quanto riguarda i treni il servizio Viaggiatreno , segnala in tempo reale il percorso dei convogli.
Su questa pagina invece il programma di circolazione dei treni di media e lunga percorrenza divisi regione per regione. Di seguito, i siti per seguire la situazione negli aeroporti di Torino , Genova , Verona , Bologna , Roma Fiumicino , Milano Linate e Milano Malpensa . Tutte le informazioni sui voli Alitalia, aggiornate in tempo reale, si possono ottenere chiamando il numero verde 800.65.00.55, attraverso la funzione "Stato del Volo" del sito Internet .

La cronaca della giornata:

Ore 20.03 A Bologna alberi abbattuti - Sono una sessantina gli alberi che il Comune di Bologna è deciso a tagliare nelle prossime ore, a causa del loro appesantimento dovuto alla neve. Sono già  17 le piante abbattute tra ieri e oggi per evitre rischi. "In particolare - spiega l'assessore all'Ambiente Patrizia Gabellini - il pino domestico trattiene un'alta quantità di neve il cui peso si  scarica su ramificazioni e tronco. La sollecitazione può provocare  improvvisi tracolli di interi alberi o di parti di essi, situazione  che si è verificata, a partire da mercoledì scorso, nelle zone della città dove sono presenti gli esemplari appartenenti a questa specie botanica".

Ore 19.58 Scendono a 3.100 le forniture senza elettricità nel Centro Sud - Lo comunica l'Enel, aggiungendo che in Abruzzo, Molise e Campania il servizio elettrico è regolare. Sono ancora 3.100 le forniture disalimentate nel Lazio, delle quali 600 in Provincia di Roma e 2.500 nel Frusinate. I tecnici Enel hanno ripristinato nel Lazio, negli ultimi 5 giorni, oltre 170 linee di media tensione.

Ore 18.46 Venerdì prevista neve a Roma
- Neve nella prima parte di venerdì, specialmente nelle ore centrali, ma a tratti anche neve mista a pioggia, e "diffuse nevicate dal pomeriggio-sera, con accumuli al suolo anche di un certo rilievo". Sono le previsioni della Protezione Civile nazionale per venerdi' 10 febbraio a Roma, ora all'esame del sindaco Gianni Alemanno.

Ore 18.12 A Roma obbligo di catene - Dalle 6 di venerdì 10 febbraio alle 24 di sabato 11 febbraio nella Capitale sarà obbligatorio circolare con le catene a bordo. Lo prevede un'ordinanza del sindaco di Roma per fronteggiare la nuova emergenza maltempo.  Facciamo un appello alle ditte che producono catene per le auto di metterne in circolazione di più e a prezzi calmierati", ha aggiunto  Alemanno alla fine di una riunione per mettere a punto il piano neve vista la nuova allerta meteo per la capitale.

Ore 17.40 Irpinia: 81enne trovato morto in un casolare - Un uomo di 70 anni è stato trovato cadavere in un casolare isolato e ricoperto dalla neve nelle campagne di Ariano, in Irpinia. La scoperta è stata fatta dai carabinieri, allertati dal figlio che non sentiva l'anziano da giorni. L'uomo, infatti, abitava da solo.

Ore 17.30 Ancora disagi e scuole chiuse in Molise - Resta difficile la situazione in Molise, dove si approfitta delle breve tregua del maltempo per superare le situazioni più critiche. Le strade sono tutte libere, tranne la SS87 che da Campobasso si snoda verso i centri al confine con la Puglia. La circolazione ferroviaria resta interrotta sulla linea Campobasso-Termoli, mentre le Ferrovie assicurano le corse, anche se in numero ridotto, per Napoli e Roma. Gli uffici hanno ripreso l'attività ma non le scuole. Le lezioni dovrebbero riprendere venerdì prossimo, ma in alcuni comuni i sindaci hanno già firmato le ordinanze per prolungare il blocco fino alla fine della settimana. Prosegue incessante il lavoro per raggiungere i casolari e le aziende agricole isolate, soprattutto per portare viveri, medicine e mangimi per gli animali.

Ore 17 Scaroni da Monti -
L'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, è stato ricevuto a Palazzo Chigi, dove sono presenti il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, ed il premier Mario Monti. Scaroni, a quanto si apprende, avrebbe illustrato la situazione degli approvvigionamenti di gas in relazione ai tagli delle forniture e alla ondata di freddo che sta colpendo l'Italia.

Ore 16 Alemanno: "Bene inchiesta su disagi a Roma"
-  Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, commenta l'inchiesta aperta sui disservizi legati al maltempo nella Capitale. "Il fascicolo di indagine aperto dalla Procura di Roma sulle base delle denunce presentate da alcune associazioni dei consumatori è utile e opportuno - dice Alemanno - l'inchiesta contribuirà a fare chiarezza sulle responsabilità dei disagi che hanno subito i cittadini romani per il maltempo, così come avevo proposto, sollecitando una Commissione di inchiesta sull'accaduto".

Ore 15 Operaio folgorato nel frusinate - Un operaio di un'impresa appaltatrice che sta lavorando con Enel per far fronte all'emergenza meteo è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione ad Acuto, in provincia di Frosinone. Sul posto è intervenuto l'Ares 118.
L'operaio è stato trasportato all'ospedale S.Eugenio di Roma in codice rosso. Le sue condizioni sono giudicate molto gravi: l'uomo ha infatti riportato ustioni su tutto il corpo, non è cosciente ed è stato intubato.

Ore 14.30 La procura di Roma apre un'inchiesta sui disagi -
La Procura di Roma ha aperto
un fascicolo di indagine in relazione ai disagi legati all'ondata di maltempo registrati negli ultimi giorni. L'iniziativa è legata alle denunce presentate da alcune associazioni di consumatori. Al momento il fascicolo è senza ipotesi di reato e indagati.

Ore 14 Torino: chiusa tratta Porta Nuova-Lingotto
- Per gli allagamenti che si sono succeduti questa mattina la società Gtt ha chiuso l'intero tratto della metropolitana tra la stazione ferroviaria di Porta Nuova e il centro fieristico, congressuale e commerciale del Lingotto.

Ore 13.30 Torino: chiusa quinta stazione del metrò - Una quinta stazione della metropolitana di Torino, la Marconi, è stata chiusa nel corso della mattinata a causa dello scoppio di tubi, dovuto al gelo, che ne hanno provocato l'allagamento. Il Gtt è al lavoro con la proprie squadre per ripristinare le quattro stazioni che erano state chiuse in seguito agli allagamenti della scorsa notte.

Ore 13.10 Centri isolati e senza corrente nel Cosentino - E' ancora difficile la situazione per il maltempo nel cosentino, nelle zone dell'Alto Jonio cosentino prossime al massiccio del Pollino e della Sila Greca. Ad Acri ci sono delle contrade dove manca la corrente elettrica e dove si stanno portando dei gruppi elettrogeni per tamponare la situazione. Ancora disagi per i comuni di Longobucco, Bocchigliero, Campana, Mandatoriccio dove mancano elettricità e acqua.

Ore 13 Cia: persi 50 milioni di euro al giorno - "La filiera dal campo al dettaglio perde più di 50 milioni al giorno, più della metà  soltanto l'agricoltura. Il presidente della Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi, denuncia le perdite registrate dal settore per i disagi causati dal maltempo e lancia un appello al governo: "Garantire in via prioritaria il trasporto dei prodotti agroalimentari deperibili (frutta, verdure,  latte, carne e uova) dalle aziende agricole ai mercati".

Ore 12.40 Cancellieri riferirà alla Camera -  Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri terrà giovedì pomeriggio alla Camera, intorno alle 15, un'informativa urgente sui disagi provocati dal maltempo. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio.

Ore 12.20 Il mare mosso ferma ancora le operazioni al Giglio - Il maltempo continua a ritardare le operazioni preparatorie allo svuotamento del carburante dai serbatoi della Costa Concordia, ormai da 26 giorni arenata sugli scogli dell'Isola del Giglio. Onde alte un metro anche oggi hanno impedito alla nave pontone di accostarsi al relitto. A questo punto, viste le previsioni meteo, èdifficile che le operazioni riprendano prima di domenica o lunedì prossimi.

Ore 11.40 Abruzzo, gli alpini in soccorso dei paesi isolati



Ore 11.20 Coldiretti: "Distrutte 100 mila tonnellate di cibo" -
Almeno 100mila tonnellate di cibi sono andate distrutte a causa del black out elettrico che ha spento i frigoriferi, della neve che ha bloccato le consegne e i ritiri del prodotto e del gelo che ha ghiacciato le coltivazioni in campo e quelle già raccolte ferme nei magazzini o nei banchi di vendita all'aperto. E' quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti che sottolinea come dopo una settimana di maltempo gli scaffali siano in media vuoti al 30 per cento per i prodotti più deperibili nelle zone colpite, con le consegne che procedono a macchia di leopardo sul territorio nazionale, dove in alcuni paesi isolati i negozi sono addirittura chiusi o gli scaffali completamente vuoti, mentre la situazione è migliore nelle città.

Ore 11 Giornata di tregua nelle Marche



Ore 10.20 Quattro stazioni della metro chiuse -
Quattro stazioni della metropolitana di Torino sono state chiuse a causa del gelo che ha danneggiato le tubature. Sono stati chiusi gli accessi alle stazioni Paradiso, Massaua, Principi d'Acaja e Dante: i treni circolano regolarmente, ma non si può accedere alle stazioni danneggiate, dove è stato predisposto il bus sostitutivo in attesa della riapertura.

Ore 10 Calabria, manca l'elettricità in alcune frazioni -
Si sta lavorando per ripristinare l'energia elettrica nelle zone del cosentino . La task force costituita in prefettura sta seguendo tutte le operazioni per risolvere i problemi che riguardano i comuni del basso jonio cosentino e della presila. Alcune abitazioni delle frazioni di Acri sono ancora senza  energia elettrica. Problemi anche nei comuni di Mandatoriccio, Campana e Bocchigliero dove la neve ha tranciato i cavi elettrici. L'Enel ha interrotto i lavori nella notte e gli operai sono tornati al lavoro all'alba di oggi. Le forze della Protezione civile (a cui partecipano forze dell'ordine e volontari) stanno raggiungendo le abitazioni più lontane con i mezzi fuoristrada, assicurando anche il trasporto dei dializzati in ospedale per le cure.

Ore 9.30 Le frazioni isolate nella zona di Frosinone



Ore 9 I disagi al Sud -
In Puglia , soprattutto nella Murgia barese e nel Subappennino dauno, e nel potentino, continua a nevicare. In Basilicata i disagi maggiori sono segnalati nelle aree interne del Vulture-Melfese e dell'Alto Bradano: per il quarto giorno consecutivo le scuole sono chiuse a Potenza e in molti altri Comuni della provincia e anche oggi la produzione nello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat resterà bloccata. Chiusi molti valichi di montagna, mentre migliorano le condizioni meteo a Matera, dove le temperature sono tornate sopra lo zero e la pioggia sta facendo scomparire la neve caduta nei giorni scorsi. Nel video in basso le immagini delle strade bloccate .




Ore 8.30 Moretti (Fs): "Non potevamo fare di più"
- "Stiamo fronteggiando eventi straordinari per intensità, ubicazione, estensione geografica, quantità di precipitazioni nevose, basse temperature. Nonostante ciò abbiamo assicurato la continuità della mobilità ferroviaria sulle principali linee: nessuna è mai stata chiusa come invece fanno i Paesi più abituati di noi a simili eventi". Ad affermarlo è l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, intervistato dalla Stampa . I treni che si sono fermati, per Moretti, sono otto "di cui tre bloccati per gli alberi caduti sulla linea elettrica e sui binari e cinque con consistenti ritardi dovuti ai manicotti di ghiaccio anche di 10-15 centimetri sulla linea di contatto".  "Il coordinamento con la Protezione civile, la Polfer e i Carabinieri è stato continuo e molto positivo. Ciononostante i passeggeri interessati hanno avuto disagi, anche notevoli, e di questo ci scusiamo". Sulla polemica dei finanziamenti ridotti per i treni regionali a favore dei Frecciarossa, Moretti replica: "gli utili che facciamo con i Frecciarossa, li impieghiamo a coprire le perdite del servizio universale". Per l'ondata di maltempo prevista per i prossimi giorni "abbiamo rivisto il posizionamento delle squadre e dei mezzi" e "oggi, con l'esperienza del passato weekend - aggiunge Moretti - possiamo valutare dove si potrebbero concentrare le situazioni piu' critiche".

Ore 8.20 La situazione in Romagna



Ore 8.10 Gabrielli: "Le previsioni spettano a noi, la pianificazione ai sindaci" -
In una lettera al direttore pubblicata da Il Messaggero ( LA RASSEGNA STAMPA ), il capo della Protezione Civile invita a distinguere il tema del depotenziamento del dipartimento da quello della gestione dell'emergenza a Roma. E spiega: "Solo una corretta e puntuale attività di pianificazione a livello locale può garantire l'adozione delle misure preventive necessarie a fronteggiare le emergenze nel modo migliore possibile. Se questo è vero, è altrettanto vero che sui Comuni gravano responsabilità e decisioni cui non corrispondono sempre strumenti adeguati e risorse sufficienti".

Ore 8 A Frosinone altri 50 militari -
Per questa mattina a Frosinone è previsto l'arrivo di altri cinquanta uomini dell'Esercito. Cinquanta uomini dell'80 Reggimento Addestramento Volontari 'Roma' di Cassino sono già arrivati nel capoluogo. I militari divisi in squadre da dieci uomini lavorano per liberare dalla neve strade e marciapiedi.

Ore 7.30 Torna la corrente a Serrone (Fr) - E' stata ripristinata l'energia elettrica a Serrone, vicino a Fiuggi, nel Frusinate. La corrente, dopo quattro giorni di black out, è tornata nel 95% delle abitazioni. Se a Serrone la situazione migliora, a Patrica resta piuttosto precaria con molte famiglie ancora senza elettricità. Tanti ancora i problemi soprattutto nei piccoli comuni, da Filettino a Campoli Appennino,dove gli abitanti si chiedono aiuti per uscire dall'emergenza. Numerose le famiglie ancora isolate in tutta la provincia.

Leggi tutto