Gelo, l'emergenza va avanti. Tra disagi, vittime e polemiche

1' di lettura

Sale a 30 il numero dei morti per l'ondata di freddo. Treni cancellati, paesi isolati. Monti chiede l'impegno di tutti e difende il ruolo di coordinamento della Protezione civile. Alemanno parla di "strategia nordista contro Roma". VIDEO, FOTO, PREVISIONI

Guarda anche:
Le previsioni del tempo
Tutte le notizie su maltempo e conseguenze

FOTO: L'album - I soccorsi - Neve e ghiaccio in tutta Europa - I politici e la neve - Neve e gelo in tutta Italia

VIDEO:
Il film dell'emergenza - Le testimonianze via web - Gli italiani si scoprono videomaker

REAZIONI:
Disagi a Roma: si infiamma il dibattito - Alemanno contro la Protezione civile - Chiodi (Abruzzo): stato d'emergenza - Polverini (Lazio): situazione critica - Iorio (Molise): paesi isolati

APPROFONDIMENTI: Ecco come è nata "l'autostrada del gelo" - Emergenza gas: limiti ai consumi delle industrie

(In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza maltempo)

Il maltempo non dà tregua all'Italia, con temperature rigidissime che continuano a mietere vittime. Si parla di trenta morti per il freddo in quattro giorni. Nevica sul Centro-Sud, mentre al Nord si registrano temperature record al di sotto dello zero, come ad esempio in Liguria dove si è arrivati nella notte a -21° e in Piemonte (-23°). Ancora precipitazioni su Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Sicilia. Scuole chiuse in diversi comuni di Puglia e Basilicata, comuni isolati e ancora senza energia elettrica in Abruzzo ( guarda il video ) , nel frusinate ( video ), nelle Marche ( video ).

Torna invece alla normalità Roma ( video ), ma il sindaco Alemanno non rinuncia alla polemica: "Questa enfatizzazione dell'emergenza maltempo a Roma - dice - è francamente sospetta: non vorrei ci fosse una strategia nordista per mettere in discussione Roma". Anche il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli torna sulla querelle avuta proprio con il primo cittadino di Roma: "Alemanno si è scagliato a testa bassa sul servizio meteo chiedendo una commissione d'inchiesta. Avrei anche potuto dire 'che volete da me?, sono qui solo da un anno...', però ho ribattuto all'affermazione dicendo che le previsioni erano giuste e che era stato richiesto al sindaco se c'erano criticità o se aveva bisogno di qualcosa". Poi, ha voluto sottolineare durante un'audizione al Senato che la legge 10 del 2011 "ha reso di fatto non più operativa la Protezione civile". Gabrielli ha incontrato nel pomeriggio il premier Monti che ha poi riferito al Consiglio dei ministri sulle misure per fronteggiare la nuova perturbazione attesa per il prossimo week end.


LINK UTILI - Ecco i link utili per gli aggiornamenti in tempo reale sulle strade: cciss.it , autostrade.it . (Su smartphone e tablet, disponibile l'applicazione  'Vai') . Per quanto riguarda i treni il servizio Viaggiatreno , segnala in tempo reale il percorso dei convogli.
Su questa pagina invece il programma di circolazione dei treni di media e lunga percorrenza divisi regione per regione. Di seguito, i siti per seguire la situazione negli aeroporti di Torino , Genova , Verona , Bologna , Roma Fiumicino , Milano Linate e Milano Malpensa . Tutte le informazioni sui voli Alitalia, aggiornate in tempo reale, si possono ottenere chiamando il numero verde 800.65.00.55, attraverso la funzione "Stato del Volo" del sito Internet .

Cronaca di una giornata di caos e polemiche


ore 21.00 Utenze senza elettricità scendono a 9.500 -
Scendono a 9.500 le forniture senza elettricità nel Centro-Sud Italia (erano 23.900 ieri sera e 11.220 questa mattina). Secondo gli ultimi dati disponibili di Enel , sono attualmente 9.000 le utenze non alimentate nel Lazio, di cui 2.300 in provincia di Roma e 6.700 nel Frusinate.
Superata l'emergenza in Abruzzo, le altre 500 utenze 'senza rete' sono in Campania, divise fra le province di Avellino e Benevento. A causa delle abbondanti nevicate delle ultime ore, si registrano le prime difficoltà in Calabria e Basilicata.

ore 20.45 Torna operativo aeroporto di Ancona -
Lo scalo 'delle Marche' è tornato alla piena operatività, dopo che fino al primo pomeriggio la pista è stata utilizzata esclusivamente per i decolli. La riapertura completa dello scalo, chiuso da venerdì scorso per il maltempo, è stata annunciata da Aerdorica.

ore 20:30 Ad Urbino 186 cm di neve -
In pochi giorni su Urbino sono caduti 186 centimetri di neve (molti di più nell'alto Montefeltro), cinquanta centimetri sopra il record del 1956. Lo si è appreso dai dati diffusi dalla Sala operativa provinciale integrata .

ore 19.40 Slittano per il maltempo primarie Pd nel Lazio
- A causa del maltempo che sta mettendo in ginocchio diverse zone del Lazio, le primarie per l'elezione del segretario regionale del Pd verranno spostate di una settimana: dal 12 al 19 febbraio.

ore 19.00 Pesaro: esercito non sarà più a carico dei sindaci -
L'impiego di mezzi e uomini dell'Esercito nell'emergenza maltempo non sarà più a titolo oneroso per i Comuni. Lo ha reso noto il presidente della Provincia di Pesaro Urbino Matteo Ricci, che ne ha avuto comunicazione dalla Prefettura di Pesaro, "informata dal Governo". "Una decisione sacrosanta" ha detto Ricci. In una nota il Ministero della Difesa però sottolinea che per l'impegno nell'emergenza maltempo le Forze Armate non hanno avanzato alcuna richiesta economica alle amministrazioni locali coinvolte".

Ore 18.50 Monti: impegno di tutti coordinati dalla Protezione civile
- Il premier Mario Monti ha ricevuto il Prefetto Gabrielli sull'emergenza maltempo e ha informato il Cdm sulle misure per fronteggiare la nuova perturbazione. Ha chiesto ai Ministri competenti di assicurare "l'impegno più incisivo da parte di tutte le strutture del governo del territorio e delle imprese di gestione dei pubblici servizi al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità, nel quadro del coordinamento esercitato dal Dipartimento della Protezione civile" si legge nel comunicato del governo .

Ore 18.00 Fs: operative le principali linee
- Le Fs rendono noto che tutte le principali linee ferroviarie sono operative. Prosegue l'adozione del Piano Neve, già operativo da alcuni giorni, insieme alle altre iniziative messe a punto per fronteggiare la particolare situazione meteorologica. Le forti nevicate, con temperature  sotto lo zero al Sud, producono ancora alcune criticità sulle linee secondarie a minor traffico Roccasecca - Avezzano, Sulmona - Carpinone, Antrodoco - L'Aquila, Benevento - Boscoredole, Benevento -  Mercato S.Severino, Termoli - Campobasso, Foggia - Potenza e Barletta  - Spinazzola.

Ore 17.30 Sette feriti per la bora a Trieste -
Sette persone sono rimaste ferite a Trieste, in varie zone della città, a causa del forte vento di bora (fino a 147 km orari) che le ha scaraventate a terra. Lo ha reso noto il 118 il cui centralino da alcune ore è sommerso dalle chiamate.

Ore 16.50 Pescara scuole chiuse fino al 13 febbraio -
Il maltempo non accenna a diminuire, nel pescarese, per cui il sindaco Luigi Albore Mascia ha stabilito, con apposite ordinanze, che le scuole rimarranno chiuse in città fino a sabato (compreso) e fino a domenica resteranno chiusi anche tutti i parchi della cittàe gli impianti sportivi, stadio 'Cornacchia' compreso.

Ore 16.20 Bloccato dalla neve, camionista ha un malore e muore -
Un autotrasportatore 62enne è morto in seguito a un malore che lo ha colpito mentre stava cercando di far ripartire il proprio camion rimasto bloccato nel bolognese, in località Cartiera di Sesto del Comune di Pianoro a causa del ghiaccio e della neve.

Ore 15.50 Ferrara, muore un clochard -
Il corpo di un uomo di età compresa tra i 50 ed i 60 anni, di origine romena  e senza fissa dimora, è stato trovato senza vita dentro una baracca alla periferia nord di Ferrara, quartiere Barco. Secondo una prima ipotesi, viste le temperature rigide,  la causa del decesso potrebbe essere l'assideramento.

Ore 15.30 Anci: "Serve chiarimento su protezione civile"
- Serve "un chiarimento urgente e serio delle competenze in materia di protezione civile". Lo afferma Graziano Delrio, presidente dell'Anci (Associazione nazionale comuni italiani), secondo cui "senza una certezza di questo tipo", ai sindaci non resta "che riconsegnare la delega in materia  nelle mani dei prefetti".

Ore 15.00 Neve alle porte di Roma - Dopo alcuni giorni di "tregua" torna a nevicare, seppur debolmente, alle porte di Roma: i fiocchi hanno fatto capolino da alcuni minuti ai Castelli Romani, da Frascati a Rocca di Papa, da Castel Gandolfo a Colleferro. Neve debole anche a Marino e ad Albano Laziale. Più abbondante la nevicata a Montecompatri.

Ore 14.40 Regioni chiedono incontro a Monti sull'emergenza neve -
Le Regioni hanno chiesto un incontro urgente al presidente del Consiglio dei ministri Mario Monti sull'emergenza maltempo. Al centro del confronto, le questioni legate ai finanziamenti necessari e al rispetto dei vincoli del Patto di stabilità, sui quali si scaricheranno pesantemente i costi aggiuntivi sostenuti dagli enti locali per gestire l'emergenza neve.

Ore 14.30 - Calano del 10% le forniture dalla Russia
-  Le forniture di gas dalla Russia all'Italia hanno registrato un calo del 10,78%. Alle 14, infatti, secondo i dati di Snam Rete Gas sono stati effettivamente immessi nel sistema 94,3 milioni di metri cubi rispetto ad una richiesta di 105,7  mln di metri cubi (-11,5 mln m3).

Ore 14.10 Diminuiscono le utenze senza elettricità - Scendono a 12.680 le forniture  senza elettricità nel Centro Sud Italia: erano 23.900 alle 19 del 6 febbraio. I tecnici Enel, anche grazie all'ausilio dei gruppi elettrogeni, infatti, hanno ripristinato altre 11.220 forniture. Lo rende noto il  gruppo Enel in un comunicato.

Ore 14.00 - Una donna morta assiderata in Irpinia - Una donna di 81 anni è morta in
Irpinia per assideramento. L'81enne è stata trasportata da personale del 118, allertato dai vicini di casa, all'ospedale di Ariano Irpino da Casalbore, dove viveva. I medici hanno
subito riscontrato le condizioni critiche per esposizione prolungata al freddo, e provveduto alle cure, ma l'anziana è morta dopo poche ore.

Ore 13:40 - Gas, Ue: misure adeguate - Le misure prese dal governo italiano per far fronte all'emergenza gas "sono adeguate e sono basate sul mercato": lo ha detto all'ANSA la portavoce del commissario Ue all'energia Gunter Ottingher. "Per ora, non è necessario fare scattare misure europee, perché il mercato può far fronte alla situazione in Italia".

Ore 13:10 - Gabrielli: "Protezione civile non più operativa"
-  La legge 10 del 2011 "ha reso di fatto non più operativa la Protezione civile" ha detto il capo del Dipartimento, Franco Gabrielli, nel corso di un'audizione alla commissione Lavori pubblici del Senato. E ancora: "Il capo del Dipartimento è poca cosa; se dovessi rendermi conto di essere d'intralcio alla crescita del sistema non aspetterei un secondo a farmi da parte. Ma i problemi sono altri, sono l'agibilità della Protezione civile dopo la legge che l'ha depotenziata". Poi, tornando sulla polemica con il sindaco di Roma Gianni Alemanno, ha aggiunto: "Per tutto sabato io sono stato messo alla berlina su tutte le tv e gli organi di informazione. Chiedo rispetto. Avevo l'obbligo morale di difendermi".Gabrielli si è infine detto convinto che "la Protezione civile debba rimanere sotto la presidenza del Consiglio e non essere trasferita al Ministero dell'Interno; mi rimetterò comunque alla decisione di Governo e Parlamento, l'importante è che tutto avvenga con la massima trasparenza".

Il video





Ore 13.00 - Ancora famiglie isolate nell'Appennino emiliano
-  Ancora neve in Emilia Romagna con temperature siberiane. Nella parte orientale della regione, secondo la Protezione civile regionale, si prevedono ulteriori cumuli fino a 20-30 centimetri nelle zone collinari e sugli Appennini romagnoli. Le temperature continuano ad essere rigide. Le massime su tutto il territorio non accennano a superare lo zero. Mentre le minime hanno raggiunto in pianura (tra Bologna e Ferrara) i meno quindici gradi con punte anche di meno diciotto in alcune zone del territorio emiliano romagnolo. Intanto prosegue intenso il lavoro della protezione civile per assistere alcune famiglie rimaste isolate per la neve in diverse frazioni dell'Appennino concentrate nella maggior parte nella Valmarecchia nell'entroterra riminese.

Ore 12.00  - Fs, 80 treni cancellati - Secondo il sito delle Ferrovie dello Stato sono un'ottantina finora i treni cancellati dalle Fs, molti dei quali dovevano partire da Napoli e altre città meridionali, anche se, si legge sul sito, "sulla Dorsale Torino - Milano - Bologna - Firenze - Roma - Napoli è confermata l'odierna offerta dei treni Eurostar ad alta velocità".  Sono ancora chiuse linee minori del centro e del sud (Roccasecca - Avezzano; Attigliano - Orte; Terni - Sulmona, nella tratta Antrodoco - L'Aquila, dove sono ancora in corso i lavori di rimozione della neve; Avellino - Mercato San Severino; Benevento - Boscoredole), anche se Fs assicura che nessun treno è bloccato per la neve.

Ore 11.45 - L'Avis di Campobasso cerca donatori di sangue
- Ha urgente bisogno di donazioni di sangue l'ospedale Cardarelli di Campobasso, dove il maltempo ha probabilmente scoraggiato i donatori. Lo comunica la sezione Avis del capoluogo che fa appello a tutti i cittadini affinché si rechino presso il Centro trasfusionale dell’ospedale per effettuare una donazione. L'Avis metterà a disposizione, su richiesta, un servizio di trasporto da concordare contattando, dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30, il numero 0874.418453, in altri orari il presidente dell'associazione al 335.1436383.

Ore 11.30-  Treni: interrotti dalla Puglia - La circolazione ferroviaria è sospesa per neve sulle linee Foggia- Benevento, Foggia - Potenza e Barletta Spinazzola e rallentata sulle principali linee regionali Bari - Foggia, Lecce- Bari, Bari -Taranto e Brindisi -Taranto. Lo rendono noto le Ferrovie dello Stato.

Ore 11.00 - Fermo lo stabilimento Fiat di Melfi - Per il secondo giorno consecutivo, la produzione nello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat rimarrà bloccata a causa delle conseguenze della neve, che impedisce l'arrivo in fabbrica dei componenti. L'azienda ha deciso che non si lavorerà né nel secondo turno né nel terzo di stasera. La produzione è ferma dal primo turno di lunedì mattina.

Ore 10.30 - Riapre per le partenze l'aeroporto di Ancona - E' stato riaperto alle 10, ma per i soli aerei in decollo, l'aeroporto delle Marche di Ancona-Falconara, chiuso da venerdì scorso per il maltempo. Il primo volo a partire e' di AirOne ed è diretto a Monaco. Al momento, sono confermati i voli per Bruxelles, Pisa, Monaco e Fiumicino previsti nel pomeriggio. I voli provenienti da questa mattina da Fiumicino e Monaco sono stati cancellati.

Ore 10.15 - Nevica anche in Sicilia: disagi alla circolazione - Sicilia sotto la neve, con strade chiuse al transito nelle aree montane e mezzi rimasti bloccati su diverse arterie statali e provinciali. Ha nevicato sull'autostrada A19, ma l'autostrada è comunque tutta transitabile. Difficoltà invece agli svincoli per i centri montani delle Madonie. Nell'Ennese rimane chiusa la statale 117 tra Nicosia (Enna) e Mistretta (Messina). Intransitabile sui Nebrodi la strada provinciale che collega Caronia a Capizzi, centro quasi isolata. Nevica ininterrottamente dalla 10 di lunedì mattina a Floresta (Messina), il Comune più alto della Sicilia. Sull'Etna è isolato il rifugio Sapienza e non è possibile raggiungere la zona degli impianti sciistici.

Ore 10.00 - Più di 22mila utenze senza elettricità nel Lazio - Nel Lazio continuano i diagi legati alla mancanaza di corrente elettrica. "Abbiamo ancora 22.660 utenze nel Lazio disalimentate. Parliamo di persone che sono senza luce ed acqua" ha detto il presidente della Regione Lazio Renata Polverini durante la trasmissione 'Radio Anch'io' su Radio 1. "Sono ancora circa 15 mila utenze a Frosinone e 7 mila a Roma. Questi sono i dati avuti nel mio aggiornamento alle 7 di stamane"

Ore 9.30 - Neve sulle autostrade - Nevica in diversi tratti della rete autostradale. Lo riferisce 'Viabilità Italia', secondo cui sono in atto nevicate sull'A1 tra Sassomarconi e Barberino; sulla A13 tra Bologna e Rovigo; sull'A22 tra Verona nord e Pegognaga; sull'A15 tra Parma e Pontremoli; sull'A23 tra Pontebba e Confine di Stato. Stessa situazione sulla A24 Roma-Teramo  tra Tagliacozzo e Teramo e sulla A25 Torano-Pescara tra Celano e Bussi Popoli, e sull'A14 nei tratti Faenza-Pesaro, Termoli-Foggia e  Canosa-Taranto. Per conoscere tutte le deviazioni e le chiusure rese necessarie a causa della neve si può consultare la mappa del sito Autostrade per l'Italia.

Ore 9.00 - Donna muore assiderata a Monza - Una donna senza tetto di circa 50 anni è stata trovata priva di vita in via Silvio Pellico a Caponago, comune in provincia di Monza e Brianza. Il 118 parla di "probabile assideramento". La vittima, non ancora identificata, è stata trovata intorno alle 7.30.

Ore 8.30 - Ghiaccio e strade bloccate in Basilicata - L'abbondante nevicata della scorsa notte ha reso molto più complicata la situazione del maltempo in Basilicata. Nel Potentino gravi disagi sono segnalati alla viabilità interna con difficoltà a raggiungere alcuni Comuni, mentre nel Materano il pericolo maggiore è rappresentato dal ghiaccio. Il prefetto di Potenza, Antonio Nunziante ha lanciato un appello ai cittadini "a muoversi solo in caso di necessita". Nella notte un uomo è morto per un incidente causato con ogni probabilità dal ghiaccio.
In provincia di Potenza, vi sono molti tratti stradali di montagna non percorribili e nella notte i Vigili del Fuoco hanno effettuato numerosi interventi per aiutare automobilisti in difficoltà.

Ore 8.00 - Disagi sulle strade in Puglia -  In provincia di Bari, è  parzialmente isolato il comune di Spinazzola, sulla Murgia barese. Sulla strada provinciale 230 è avvenuto un blocco stradale per un pullman finito di traverso sul tratto tra Minervino Murge e Spinazzola. La sala operativa regionale della Protezione civile riferisce di incolonnamenti tra Altamura e Corato.

Il sindaco di Bari Michele Emiliano a SkyTG24: "I sindaci sono lasciati a loro stessi"



Ore 7.30 - Chiuso tratto della A16 - A causa delle abbondanti nevicate notturne, è stata chiusa nel tratto tra i caselli di Candela e Cerignola ovest l'autostrada A16 che collega la Puglia con la Campania. Alle 07:30 si è aperto un varco all’interno della slavina ed il tratto rimane chiuso per completare la rimozione e consentire ai mezzi operativi di ripristinare la circolazione.

Ore 7.00 - A Roma le scuole riapriranno domani - A Roma riaprono gli uffici pubblici, mentre restano ancora chiuse le scuole, che riapriranno domani 8 febbraio. "Grazie al fatto che non ha nevicato e dopo le verifiche all'interno degli edifici scolastici, le scuole potranno riaprire e Roma tornerà alla normalita' in tutti i settori" ha detto il sindaco al termine di una visita al deposito Atac di Tor Sapienza. "Per fortuna questa notte non ha nevicato nonostante le previsioni del tempo. Ancora una volta le previsioni del tempo erano sbagliate" ha detto polemico il primo cittadino. Per quanto riguarda il trasporto pubblico:  "La flotta Atac torna alla normalità. Stanno uscendo tutti gli autobus. Abbiamo raggiunto l'obiettivo di un ritorno alla normalita" ha detto Alemanno.

Ore 6.00 - Un'altra vittima in Valtellina - L’ultima vittima accertata del maltempo si conta in Valtellina, dove un anziano di 86 anni è stato trovato morto nel tardo pomeriggio di lunedì 6 davanti alla sua abitazione di Sondalo (Sondrio). Secondo i carabinieri del Nucleo operativo di Tirano il decesso è imputabile ad una caduta sul ghiaccio. L'uomo era impegnato con una pala a liberare l'ingresso della casa dal ghiaccio e dalla neve caduta un paio di giorni fa, quando all'improvviso è scivolato su una lastra ghiacciata, battendo con violenza la testa a terra.

Leggi tutto