Gelo fino a domenica: neve e freddo siberiano sull’Italia

1' di lettura

Per gli esperti sarà la settimana più fredda degli ultimi 27 anni. Previste temperature record lungo tutta la Penisola, da Milano (-11) fino a Roma (-6). A Torino l'ospedale Molinette parzialmente bloccato. SEGUI LE PREVISIONI DI TUTTE LE REGIONI

Guarda anche:
Le previsioni del tempo
Maltempo in Italia: tutte le foto
Gelo in Europa, decine di vittime nell'est
Rinviata Parma-Juventus per la neve

E' allerta neve e ghiaccio in tutto il centro-nord a causa di una perturbazione proveniente dalla Gran Bretagna che, alimentata da aria fredda, porterà temperature polari e nevicate anche in pianura almeno fino a domenica.
E così, mentre da sabato 28 gennaio non ha praticamente smesso di nevicare sul nord ovest - 20 centimetri a Torino (LE FOTO), oltre mezzo metro nel cuneese, e precipitazioni abbondanti anche sulle altre province del Piemonte (LE FOTO), in Valle d'Aosta, Liguria e parte della Lombardia (LE FOTO) - il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un nuovo allerta meteo valido a partire da martedì 31 gennaio e per le successive 24-36 ore che prevede il persistere del maltempo sulle regioni nord-occidentali.
Nella giornata di martedì 31 gennaio ha continuato a nevicare su Piemonte, Liguria e Lombardia, con Milano che è stata ricoperta dalla neve in serata (LE FOTO). Nel pomeriggio il maltempo ha raggiunto anche parte dell'Emilia, l'Umbria e le Marche. A Parma, in particolare, la pesante nevicata ha costretto alla sospensione della partita Parma-Juventus, in programma allo stadio Tardini.

Pronti gli spalaneve - Alla luce di queste previsioni, le regioni interessate si sono preparate per fronteggiare le nevicate, il gelo e i probabili disagi alla circolazione, mobilitando mezzi spartineve e spargi-ghiaccio, oltre a squadre di spalatori (mille solo a Torino), e predisponendo anche luoghi di accoglienza per i senzatetto. Anche a Roma è scattato l'allerta gelo e maltempo, anche se per ora è esclusa l'eventualità di nevicate.

Stop alle attività dell'ospedale Molinette - E proprio a causa delle annunciate rigide temperature di questi giorni a Torino è sospesa l'attività elettiva, ossia non di urgenza, in cinque blocchi operatori dell'ospedale Molinette, il principale della regione, due reparti di chirurgia, un reparto day hospital ed un reparto di emodinamica fino al 5 febbraio scorso.

Scuole chiuse ad Alessandria - L'amministrazione comunale della città piemontese ha deciso di chiudere le scuole e sospendere l'attività didattica per mercoledì 1 febbraio in seguito all'ondata di maltempo che ha colpito la regione.

Temperature in picchiata - Per i prossimi giorni a preoccupare, oltre e forse più della neve, è il freddo polare - o meglio "siberiano" - che dovrebbe interessare l'Italia nelle prossime due settimane, e la conseguente formazione di strati di ghiaccio sulle strade. Sono previste minime al di sotto dei 10 gradi in numerose località, non solo di montagna. Potranno registrarsi minime sino a -15 gradi in molte località della pianura padana e delle vallate interne del Centro. Picchi ben sotto lo zero anche a Milano (-11 gradi), Firenze (-10), Bologna (-11), Ferrara (-12), Venezia (-9), Torino (-12), Perugia (-10), Roma (-6), Campobasso e Potenza (-9).
E l'allarme gelo per l'ondata di maltempo che si sta abbattendo sull'Italia viene lanciato anche dalla Coldiretti: secondo l'organizzazione sono particolarmente a rischio le coltivazioni invernali di verdure e di ortaggi in campo aperto; a rischio anche le piante di olivo e alcune fruttifere.

Leggi tutto