Maltempo: mai così freddo da 27 anni

1' di lettura

Nord Ovest ancora sotto la neve: in Piemonte 9mila persone sono senza elettricità, scuole chiuse a Torino. Da martedì 31 gennaio, perturbazione siberiana anche su Centro e Sud. Nel week end minime fino a -15 nella pianura padana. PREVISIONI DEL TEMPO

Guarda anche:
Le previsioni del tempo
Maltempo in Italia: tutte le foto

Italia nella morsa del maltempo. Nevica ininterrottamente sul Nord Ovest ed è attesa per martedì 31 gennaio una nuova perturbazione siberiana, con neve al Sud e al Centro, anche vicino Roma.

Finora, in Piemonte novemila persone sono rimaste senza elettricità per i guasti causati dalle nevicate e a Torino (GUARDA LE FOTO) e Asti lunedì 30 gennaio le scuole sono rimaste chiuse. Ma la neve caduta sul Nord Ovest, secondo i meteorologi, è solo l’anticipo di una fase molto più fredda che ci accompagnerà nei prossimi giorni. L’ondata di gelo sarà causata dall'espansione di un anticiclone russo siberiano e, per gli esperti, sarà vicina alle storiche ondate di gelo del 1956 o del 1985.

Per il 31 gennaio è previsto al Nord un aumento della nuvolosità su tutte le regioni con precipitazioni nevose sparse che interesseranno soprattutto l'arco alpino centro-occidentale e localmente le aree appenniniche dell'Emilia-Romagna. Nel corso della giornata i fenomeni si estenderanno anche alle aree pianeggianti. Asciutto sul Triveneto.
Al Centro e in Sardegna condizioni di variabilità con schiarite ed addensamenti localmente consistenti, cui seguirà un deciso peggioramento con piogge estese e nevicate a quote superiori ai 700 metri, in diminuzione a 300 metri sulle aree appenniniche. Peggioramento su tutte le regioni anche al Sud e in Sicilia, con piogge diffuse e nevicate a quote superiori ai 700 metri con quota neve in diminuzione.

Tra martedì e mercoledì poi il transito di una perturbazione polare porterà nevicate in pianura prima al Nord, poi entro anche sulle pianure di Toscana, Umbria, Marche, sino ad arrivare alle porte di Roma e forse anche a Napoli. Tra giovedì e venerdì si acutizzerà il Buran, il vento gelido proveniente dalla steppa russa.

Le temperature subiranno un calo sensibile ovunque e nel fine settimana potranno registrarsi minime sino a -15 gradi in molte località della pianura padana e delle vallate interne del Centro. Picchi ben sotto lo zero anche a Milano (-11 gradi), Firenze (-10), Bologna (-11), Ferrara (-12), Venezia (-9), Torino (-12), Perugia (-10), Roma (-6), Campobasso e Potenza (-9).

Leggi tutto