Antisemita e razzista: indagato professore di Torino

1' di lettura

E' accusato di istigazione all'odio razziale Renato Pallavidini, che su facebook minacciava di fare una strage nella sinagoga della città. In malattia dalla scuola dove insegna da un anno, era già finito nella bufera per aver negato la shoah. VIDEO

E' indagato per l'ipotesi di reato di istigazione all'odio razziale Renato Pallavidini, il professore di Storia e Filosofia al liceo Massimo D'Azeglio di Torino (da un anno in malattia) finito sull  prime pagine dei giornali dopo che su facebook aveva minacciato una strage nella sinagoga della città e postato frasi razziste. Giovedì 5 gennaio la  Digos della Polizia di Torino ha perquisito il suo appartamento, da cui ha prelevato due computer e altro materiale informatico. Il professore dovrebbe essere ascoltato la prossima settimana.
Pallavidini era già finito nella bufera quattro anni fa per aver negato i campi di sterminio. I giorni scorsi, invece, sul social network, sì è detto pronto a commettere una strage nella sinagoga di Torino se saranno oscurate le foto di Hitler e Mussolini inserite nel web.

Leggi tutto